20/06/2021

Carabinieri

Speronati dagli spacciatori: premiati i due militari eroi

Durante la festa dell'Arma, consegnati i riconoscimenti a chi si è distinto in servizio.

Speronati dagli spacciatori: premiati i due militari eroi

ROVIGO - I carabinieri hanno festeggiato oggi, 5 giugno, sia a livello locale, che nazionale, il 207esimo anniversario della fondazione dell’Arma. Alla luce delle perduranti restrizioni per l’emergenza sanitaria, è stata svolta una breve cerimonia al comando provinciale, presenti le massime autorità, rendendo onore ai caduti in servizio. E’ stata anche l’occasione per premiare i militari che si sono distinti in servizio.

Vice brigadiere Fabio Pasini e appuntato scelto Andrea Ferrari. Encomio semplice. “Dando prova di elevata professionalità e ferma determinazione - spiega la motivazione - intimavano l’Alt al conducente di un’autovettura che, invece di fermarsi, speronava il veicolo militare, tentando di investirli. Nel corso delle concitate fasi dell’intervento riuscivano, con l’utilizzo delle armi in dotazione, ad arrestare la corsa del veicolo, traendo in arresto il malvivente che veniva trovato in possesso di una consistente quantità di stupefacente (Loreo 5 ottobre 2018)”.

Luogotenente carica speciale Valentino Secondo Raiteri, comandante della stazione di Rovigo. Gli è stato conferito, ad aprile, in occasione della “Giornata regionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, il premio “Legalità e Sicurezza 2021”.

“Dimostrando elevata professionalità - spiega la motivazione - acume investigativo e alto senso del dovere, il luogotenente, coadiuvato dal maresciallo capo Pietro Giusto, comandante della stazione di Polesella, conduceva una tempestiva e approfondita indagine di polizia giudiziaria, che consentiva di individuare e deferire all’autorità giudiziaria i responsabili di furti consumati in abitazione in danno di persone anziane, mediante un raggiro. Un tentativo di furto era stato sventato grazie al pronto intervento del brigadiere capo Marco Grandi, della sezione operativa della Compagnia di Rovigo. La brillante operazione, conclusasi con due arresti eseguiti il 28 luglio 2020, riveste un’importante valenza, perché ha interrotto una serie di azioni delittuose in danno di persone anziane”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette