19/06/2021

finale rugby

Marius Mitrea sarà l’arbitro per la finale

Fa parte della sezione di Udine e arbitrerà l’attesissima finale tra Rovigo e Padova

Fischietto al “nemico” Mitrea

ROVIGO - Sarà l’arbitro internazionale Marius Mitrea della sezione di Udine ad arbitrare l’attesissima finale per assegnare il novantunesimo scudetto del massimo campionato italiano di rugby. La Commissione nazionale arbitri della Federazione Italiana Rugby, ieri ha infatti reso note le designazioni arbitrali per la finale del campionato italiano Peroni Top 10, in programma mercoledì alle 18.30 al Plebiscito di Padova. A dirigere il derby d’Italia tra l’Argos Petrarca Rugby Padova e la Femi-Cz Rugby Rovigo Delta, che assegnerà lo scudetto sarà l’esperto arbitro noto al pubblico rodigino che ha raggiunto poco più di un mese fa il traguardo delle cento designazioni nel campionato Pro 14. Mitrea aggiungerà quello della quinta designazione in carriera nella finale del massimo campionato italiano rugbistico per club.

Allo stadio Plebiscito di Padova gli assistenti del direttore di gara saranno Andrea Piardi di Brescia e Matteo Liperini di Livorno. Il quarto uomo sarà Gianluca Gnecchi di Brescia, mentre il quinto uomo sarà Francesco Russo di Milano. A completare il panel arbitrale della finale saranno il Tmo Stefano Roscini della sezione di Milano e il citing commissioner, ruolo introdotto dalla Fir proprio per la fase playoff, Roberto Carra della sezione di Modena. L’arbitro Mitrea è conosciuto per la sua grande esperienza ma a volte anche criticato dalla tifoseria rossoblù perché non lascia giocare le squadre scegliendo di dialogare spesso con i giocatori per richiamarli da comportamenti scorretti soprattutto nei punti di incontro, rallentando così le azioni e ricorrendo spesso anche al Tmo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette