20/10/2021

ASSOCIAZIONI

Plastic free, nuovi termometri laser regalati dai sanitari

L'ordine di Rovigo li ha regalati al gruppo di ambientalisti per rendere più sicuri gli eventi

Termometri laser per ambientalisti

08/05/2021 - 01:06

ROVIGO - Arriva il sostegno dell’ordine delle professioni sanitarie a Plastic Free Polesine. Consegnati, infatti, 10 termometri laser per misurare la temperatura durante gli eventi di raccolta. “Il presidente dell’ordine Elena Bolognese mi ha contattato nei mesi scorsi - racconta Paolo Monesi, vicereferente provinciale dell’associazione ambientalista - per avviare una collaborazione con le attività di Plastic Free in Polesine, esprimendo la volontà di promuovere la partecipazione dei propri iscritti che, come professionisti della sanità, hanno a cuore la salute dell’ambiente che sempre di più incide sulla salute umana”.

L’ordine Tsrm-Pstrp di Rovigo - spiega la presidente Elena Bolognese - rappresenta 19 professioni sanitarie impegnate nella cura e nella prevenzione e riconosce l’importanza che riveste il rispetto dell’ambiente per la salute. Sostenere attività che aiutano a ripulire il nostro pianeta dagli agenti inquinanti come la plastica è stato ritenuto da tutto il consiglio direttivo un atto di coerenza per un ente che ha il compito istituzionale di sostenere i numerosi professionisti che ogni giorno sono in prima fila nella lotta contro le malattie e la disabilità”.

“Siamo felici di ricevere il supporto - conferma Diego Fenza, referente provinciale di Plastic Free - e abbiamo accolto con molto piacere l’offerta di donare ai referenti di Plastic Free Rovigo la strumentazione necessaria a rendere i nostri eventi più sicuri per tutti i volontari partecipanti. Gli strumenti ricevuti infatti saranno subito inviati ai nostri gruppi di Ficarolo, Badia Polesine, Occhiobello, Fiesso Umbertiano, Arquà Polesine, Frassinelle, Polesella, Adria e Porto Viro che inizieranno ad utilizzarli da subito negli appuntamenti programmati di maggio”.

Il primo appuntamento a cui sono invitati gli iscritti dell’ordine con le loro famiglie insieme a tutti i cittadini polesani sarà domenica 23 maggio con la manifestazione “Un Po prima del mare” nella quale dal Piemonte al Veneto saranno oltre 40 le località lungo il fiume Po che vedranno migliaia di volontari organizzati a ripulire argini e percorsi naturalistici sulle rive del fiume. “La nostra speranza - conclude la presidente dell’ordine - è quella che questo evento sia solo il principio di una lunga e fruttuosa collaborazione”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette