19/10/2021

Il caso

Ruba in chiesa per mantenere la famiglia: gli trovano lavoro

Dopo 14 furti nelle chiese locali, 23enne disoccupato arrestato dai Carabinieri. E il parroco gli trova un posto da cameriere

Ruba in chiesa per mantenere la famiglia: gli trovano lavoro

Carabinieri

04/05/2021 - 12:51

CAORLE - Ruba le offerte della chiesa per mantenere la famiglia, i carabinieri lo arrestano e poi, con l'aiuto del parroco, gli trovano un lavoro. Lo scrive La Nuova Venezia. Il giovane, appena 23 anni, aveva compiuto almeno 14 furti nelle chiese del comune di Caorle, in provincia di Venezia, rubando le offerte, fino a quando i Carabinieri sono riusciti ad arrestarlo.

Il parroco don Danilo Barlese con i militari dell'Arma e i servizi sociali del Comune sono riusciti a trovargli un lavoro come cameriere. Oltre mille euro l'ammontare dei furti che B. K., 23 anni, rimasto senza lavoro e con un figlio a carico, aveva rubato nelle chiese del territorio non sapendo come mantenere la famiglia. Prima il duomo di Santo Stefano, poi la chiesa di Santo Stefano protomartire infine il santuario Madonna dell’Angelo. Dai filmati del sistema di videosorveglianza i militari dell'Arma sono riusciti a risalire al giovane. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette