09/05/2021

POLITICA

Dimissioni Gaffeo, sindacati preoccupati per l'Iras

Cgil, Cisl e Uil prendono posizione a favore della stabilità e della continuità amministrativa

“Senza sindaco, l’Iras fallisce”

ROVIGO - La crisi di giunta mette a rischio l’Iras. E i sindacati confederali fanno un appello “al senso di responsabilità del sindaco e del consiglio comunale”, per mettere fine alla crisi ed arrivare (almeno) “all’approvazione del bilancio, che potrebbe garantire un futuro per l’Iras”. Cgil, Cisl e Uil, dunque, prendono posizione per la prima volta e lo fanno a favore della stabilità e della continuità dell’azione amministrativa. E lo fanno paventando un rischio crac per l’ente di assistenza di San Bortolo che - ricordano Davide Benazzo, Fp-Cgil; Franco Maisto, Fp-Cisl e Cristiano Pavarin, Uil - dà lavoro a “180 persone, in gran parte donne, oltre all’indotto”.

Che c’entra il Comune? C’entra. Perché - spiegano i sindacati (“senza voler entrare nelle questioni politiche”) “nelle ultime settimane abbiamo avviato un confronto con l’avvocato Zanon, e i vertici politici fra i quali il primo cittadino”, per “dare un futuro all’ente”. E ora “un commissariamento del Comune rischierebbe di bloccare alcune scelte politiche che sono state già fatte e che avrebbero dovuto trovare il proprio compimento grazie all’imminente approvazione del bilancio”, sottolineano dal sindacato.

L’Iras infatti - ricordano i confederali - negli ultimi sei mesi ha registrato una media di 280 ospiti, a fronte di un break even fissato a quota 320: la differenza vale 80mila euro al mese, che mancano dalle casse dell’Iras e che certo non sono briciole. Ecco perché “il piano di rilancio dell’Iras serve ad evitare che l’ente possa trovarsi a rischiare il fallimento, con tutto quello che ne conseguirebbe dal punto di vista sociosanitario ma anche occupazionale. L’approvazione del bilancio comunale, con l’apposito stanziamento, sembra essere l’unica strada per scongiurare questa drammatica possibilità ma, trattandosi di una scelta politica, sulla base di un impegno dell’amministrazione, questa strada sembrerebbe preclusa ad un commissario prefettizio che dovesse essere nominato in caso di caduta dell’amministrazione stessa”. La conclusione dei sindacati è conseguente: fermare la crisi e rimettere in sella il sindaco per salvare l’Iras. Fatto questo, si vedrà.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette

Il Covid l'ha ucciso a 47 anni
ARIANO NEL POLESINE

Il Covid l'ha ucciso a 47 anni