09/05/2021

PORTO TOLLE

Torna la vera protagonista del Delta del Po: la lavanda

Diventata l'anno scorso un'attrazione ben oltre i confini del Polesine, ha attratto visitatori persino da altre Regioni

Lavanda: dopo i vandali, anche i ladri

PORTO TOLLE - Tra qualche settimana avremo il piacere di vedere rifiorita la lavanda in un terreno di Ca’ Mello. L’anno scorso, a maggio e a giugno è stata la vera protagonista del Delta del Po. Pubblicizzata, nel corso delle due dirette di aggiornamento sull’andamento del coronavirus da parte del presidente della Regione Luca Zaia, è ben presto diventata una attrazione ben oltre i confini del Polesine. Ha attratto visitatori sia del Polesine, sia di provincie limitrofe e addirittura qualcuno è arrivato da altre Regioni. Per non parlare dei numerosi fotografi giunti ad immortalare le piantine lilla in fiore. E poi come non parlare della fantasia che ha scatenato negli artisti locali.

Sono state realizzate coreografie di balletti, videoclip musicali e piccoli angoli di centri benessere e viaggi. Insomma, la lavanda l’anno scorso ha regalato davvero un bel momento nonostante che il Covid fosse l’argomento principale. Il terreno, di due ettari e mezzo, quest’anno è in attesa di vedere i primi fiorellini della lavanda che crescerà sulle piantine dell’anno scorso, che erano state trapiantate nel 2019. La titolare del terreno è la signora Micaela Friso di Padova. E a seguire la coltivazione della lavanda sono il marito Claudio Masiero e il figlio Enrico. E proprio Enrico ha confermato che la lavanda crescerà anche a maggio, per cui si ripeterà lo spettacolo dall’anno scorso.

“Nel 2020 c’è stata questa novità perché, da qualche tempo i miei genitori pensavano di fare qualcosa di diverso. Poi negli ultimi anni, le rendite di mais, soia e frumento, che facevamo andavano sempre in calare – queste le parole di Enrico - Quindi abbiamo voluto provare a cambiare per vedere se la situazione migliorava. E ne è uscita questa immensità di viola”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette

Il Covid l'ha ucciso a 47 anni
ARIANO NEL POLESINE

Il Covid l'ha ucciso a 47 anni