19/10/2021

BADIA POLESINE

"I lavori in abbazia della Vangadizza sono iniziati in maniera brillante"

E' partito l’intervento di recupero degli spazi dell’ex monastero che oggi ospitano due realtà associative cittadine

A caccia di risorse per l’Abbazia

10/04/2021 - 13:15

BADIA POLESINE - L’amministrazione ragiona sulle opportunità per continuare la sistemazione dell’area dell’abbazia, mentre i lavori iniziati nelle scorse settimane procedono per il meglio. E' partito una ventina di giorni fa l’intervento di recupero degli spazi dell’ex monastero che oggi ospitano due realtà associative cittadine, il Sodalizio Vangadiciense ed il Centro ricreativo anziani badiesi, ma nel frattempo gli uffici di piazza Vittorio Emanuele II mirano a sfruttare altri finanziamenti per completare un ulteriore passaggio nella messa a nuovo del complesso monumentale simbolo della città.

Al vaglio degli uffici comunali sono ora le mura esterne della Vangadizza, che portano i segni del passare del tempo e per le quali si auspica una sistemazione nell’eventualità che si riuscisse a trovare un finanziamento. “Ho chiesto all’architetto di preparare una relazione tecnica circonstanziata per cercare un finanziamento extra e provare a mettere in sicurezza le mura - anticipa il sindaco Giovanni Rossi - Vedremo se riusciremo ad ottenere dei risultati anche su questo fronte. Intanto devo dire che i nuovi lavori in abbazia della Vangadizza sono iniziati in maniera brillante - prosegue poi commentando il via al nuovo intervento - Sono soddisfatto. Gli interventi hanno preso il via nei giorni scorsi come da calendario, e seguendo la tabella di marcia ci sono 120 giorni di tempo per concludere le opere. Speriamo che più o meno in coincidenza della fiera di Ferragosto i lavori possano essere conclusi”.

Nel corso dello stralcio di lavori da poco iniziato, che segue il completamento dei restauri delle stanze della nuova biblioteca civica, ci si andrà a concentrare sugli spazi che interessano il Crab e il Sodalizio Vangadiciense. Come anticipato dall’assessore ai lavori pubblici Fabrizio Capuzzo in sede di consiglio comunale, i lavori di recupero del complesso monumentale sono stati affidati alla ditta Edil Tognetto di Castagnaro, mentre la realizzazione degli impianti meccanici inerenti al progetto saranno eseguiti dalla ditta Trentin e Franzoso di Rovigo. L’importo generale dei lavori è di 246mila euro, che comprendono un finanziamento ottenuto con contributo Gal Avepa per 188.513,18 euro, altri 20mila euro ricevuti dalla Fondazione Cariparo, mentre i restanti 37.500 euro circa saranno coperti da fondi comunali, a loro volta derivanti da sanzioni, oneri e perequazioni.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette