29/01/2022

LUSIA

Fino al 30 aprile la richiesta dei buoni per le famiglie in difficoltà

A beneficiarne saranno i nuclei familiari che rispettino alcune condizioni d’accesso ed economiche fondamentali

Prando: “Fiduciosi di arrivare alla fine”

09/04/2021 - 18:28

LUSIA - Da pochi giorni è possibile fare richiesta al Comune di Lusia per beneficiare della seconda ondata di contributi del Fondo di Solidarietà Alimentare pari a 23mila euro, mentre si stanno concludendo le consegne dei buoni assegnati grazie al contributo della Fondazione Cariparo. C’è tempo fino al 30 aprile compreso per presentare la richiesta di buoni a sostegno delle famiglie in difficoltà del valore di 25 e 5 euro. A beneficiarne, fino ad esaurimento delle risorse, saranno i nuclei familiari che rispettino alcune condizioni d’accesso ed economiche fondamentali. A presentare la richiesta dovrà essere un solo componente della famiglia residente nel comune di Lusia e la giacenza media bancaria per nucleo familiare non deve eccedere i 10mila euro annui.

In caso di utenti percettori di altri contributi pubblici, sarà possibile fare richiesta dei buoni ma senza diritto di priorità e sulla base dell’attestazione di necessità da parte dell’Ufficio Servizi Sociali del comune di Lusia. Tra le condizioni che vanno ad incidere sull’ammontare dei buoni spettanti ci sono anche la presenza ed il numero di figli minori. Per presentare l’istanza bisogna compilare l’apposito modulo scaricabile dal sito del comune di Lusia o in alternativa ritirarlo presso l’ufficio protocollo.   Accompagnato da una scansione di un documento d’identità, il modulo va inviato all’indirizzo protocollo@comune.lusia.ro.it o consegnato in busta chiusa all’ufficio protocollo dal lunedi al sabato dalle 9.30 alle 12.30 con su scritto: “richiesta fondo sociale – Nome e Cognome”. “Visto che la pandemia continua ancora, lo Stato ci ha messo a disposizione ancora la somma che ci era spettata l’anno scorso, circa 23mila euro – spiega il sindaco di Lusia Luca Prando – questo è un avviso pubblico diverso dal bando per i contributi assegnati dalla Fondazione Cariparo. Qui l’ufficio sociale del comune ha un raggio d’azione maggiore quindi possiamo intervenire anche in situazioni di difficoltà createsi da poco ad esempio per quelle attività che sono state sospese causa Covid, per le famiglie in cassa integrazione o che hanno perso il lavoro”. Per quanto riguarda la linea di intervento messa a punto dalla Fondazione Cariparo con uno specifico fondo sociale, Lusia ha potuto contare su un totale di circa 14mila euro e ne sta concludendo l’assegnazione.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette