20/10/2021

OCCHIOBELLO

“Safe space” un luogo protetto per le vittime di violenza domestica

L’ambiente protetto realizzato alla stazione dei carabinieri di Occhiobello

29/03/2021 - 22:15

OCCHIOBELLO - “Safe space” è l’ambiente protetto realizzato alla stazione carabinieri di Occhiobello. “Il comandante della compagnia carabinieri di Castelmassa, capitano Paolo Li Vecchi, e il sindaco Sondra Coizzi hanno accolto, nella caserma dei Carabinieri di Santa Maria Maddalena, una troupe del Tg3 Veneto che ha effettuato un servizio su ‘safe space’ inaugurato a Occhiobello il 25 novembre scorso, prima esperienza sul territorio provinciale di luogo protetto e accogliente per le vittime di violenza domestica”.

“Alla presentazione - spiegano dal Comune - hanno partecipato anche gli assistenti sociali del Comune e l’assessore alle Politiche sociali Lorenza Alberghini che ribadisce come ‘anche questo momento serva a veicolare ulteriormente l’informazione che sul nostro territorio esiste l’opportunità di denunciare qualsiasi sopruso domestico in uno spazio sicuro e confortevole, stiamo lavorando per renderlo il più operativo possibile”.

Una realizzazione che ha come scopo fondamentale quello di favorire la emersione di episodi di violenza domestica, sempre molto difficili ad denunciare, laddove, al contrario, in questi drammatici frangenti è fondamentale intervenire il prima possibile.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette