20/10/2021

CHIOGGIA

“Parco degli orti” o discarica a cielo aperto?

Rifiuti di ogni genere sono presenti nei canali di scolo tra gli appezzamenti di terra e nei declivi

Il parco degli orti è una discarica

29/03/2021 - 21:51

CHIOGGIA - “Parco degli orti” o discarica a cielo aperto? Materassi abbandonati, elettrodomestici, vestiti e rifiuti di ogni genere sono presenti nei canali di scolo tra gli appezzamenti di terra e nei declivi. La domanda è quindi più che legittima per chi si trova a passeggiare in una delle aree meno conosciute ma comunque ricche di storia per Sottomarina di Chioggia.

Si tratta della vasta zona compresa tra viale Mediterraneo, il mare Adriatico, il fiume Brenta e la località di Brondolo: un quadrilatero che ha dimensioni di centinaia di ettari e che ospita appezzamenti di terreno coltivati. Quando si parla di “marinanti” come popolo di agricoltori, si fa riferimento proprio alle attività che in queste zone garantivano la sussistenza a centinaia di famiglie clodiensi. Il turismo e l’urbanizzazione della città hanno fatto si che degli “orti de marina” ci si dimenticasse quasi.

La politica da anni parla di una riqualificazione, ristrutturazione dei numerosi casoni (tanti in stato di completo abbandono), parcheggi e servizi per il turismo. Per ora si vede poco o niente. L’emergenza Covid ha “acceso la luce” su questo tema poiché non sono pochi i cittadini che, obbligati all’attività motoria all’interno del perimetro comunale, scelgono la passeggiata proprio nel “parco degli orti”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette