11/04/2021

AGGRESSIONE CHOC

Giovane straniero pesantemente sfregiato al volto con una lattina rotta

I due aggressori, pure loro probabilmente stranieri dell'Est Europa, sono scappati dopo l'aggressione

Orrore in centro, giovane sfregiato con una lattina

Macchie di sangue in strada (foto di repertorio)

ROVIGO - Una aggressione raggelante, nella dinamica e nelle conseguenze. Con un giovane straniero pesantemente sfregiato, al volto, e due aggressori, che pure dovrebbero essere stranieri, dell'Est Europa, in fuga dopo avere colpito. E' accaduto, secondo le prime ricostruzioni, giovedì 4 marzo, di sera, in via Cavallotti, quindi in pieno centro a Rovigo, più o meno all'altezza del barbiere. I particolari dell'accaduto sono al momento in fase di ricostruzione, dal momento che, quando le forze dell'ordine - la polizia con in appoggio i carabinieri - sono arrivate, la colluttazione era già conclusa.

La professionalità e le capacità del personale della Volante hanno però consentito, seguendo le copiose tracce di sangue, di individuare il giovane ferito, che si era allontanato in zona Ponte Marabin. Si tratta di un ragazzo di senegalese, portato in ospedale per le tremende e profonde ferite al volte che gli sono state provocate, secondo le prime ricostruzioni con una lattina rotta. E' stato trattenuto per una giornata, proprio alla luce della gravità dei traumi riportati. Non è mai stato in pericolo di vita, ma, molto probabilmente, le cicatrici saranno permanenti.

Intanto, sono in pieno svolgimento le attività investigative volte a individuare i due fuggitivi. Il litigio avrebbe avuto una motivazione estremamente futile: il giovane senegalese, infatti, passando avrebbe urtato con la spalla uno dei due, scatenando la reazione. Prima le botte, poi gli sfregi in viso, con la lattina rotta.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette