27/05/2022

QUESTURA ROVIGO

"La superficie di vendita era maggiore rispetto a quella autorizzata dal Comune"

Multata la proprietaria cinese, non rispettava neanche le norme antincendio

POLIZIA

04/03/2021 - 22:01

ROVIGO - Prosegue l'attività di controllo del territorio da parte del personale della Divisione Polizia Amministrativa della Questura di Rovigo che ha portato, nei giorni scorsi, a seguito di approfonditi accertamenti, alla contestazione di illeciti a carico di una cittadina di nazionalità cinese, per aver esercitato l'attività di commercio al dettaglio di generi non alimentari (capi di
abbigliamento, valigeria, ecc.) su di una superficie di vendita maggiore rispetto a quella per la quale era stata autorizzata dal Comune di Rovigo. Come è noto quando, si dà avvio ad una attività commerciale, il titolare dell'esercizio deve presentare apposita Scia sulla quale vanno indicati, obbligatoriamente, alcuni dati essenziali, tra questi, la superficie di vendita dell'esercizio. Dal raffronto di tali dati con le risultanze dei rilievi effettuati in loco dal personale della Questura, è emerso una consistente difformità tra la superficie di vendita dichiarata e quella reale, motivo per il quale alla titolare è stata contestata la violazione di cui agli artt. 18 e 27 della legge Regione Veneto nr. 50 del 28.12.2012 e successive modifiche, che prevede una sanzione amministrativa da 2500 a 15.000 euro.

La violazione è stata immediatamente comunicata al Comune di Rovigo per le opportune valutazioni in ordine alla chiusura di quella parte di superficie di vendita abusivamente ampliata.

La cittadina cinese è stata altresì deferita alla Procura della Repubblica di Rovigo per la mancanza della Scia antincendio, Situazione che, unitamente ad altre, ha reso necessario l'intervento di personale appartenente al Comando Provinciale dei
Vigili del Fuoco di Rovigo. L'organo di vigilanza, all'esito del sopralluogo, ha rilevato ulteriori diverse non conformità alle norme vigenti in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e normativa antincendio ai sensi del Decreto Legislativo nr. 81 del 2008 e del D.P.R. nr. 151 del 2011, difformità che hanno indotto i Vigili del fuoco a dare alla titolare le opportune prescrizioni dirette a regolarizzare le situazioni illecite, irregolarità che verranno anch'esse segnalate alla competente A.G.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0