04/03/2021

ROVIGO

Premio Tesi Infermieristiche: ecco le vincitrici

L’Ordine delle Professioni Infermieristiche ha consegnato i riconoscimenti a Giorgia Pellegrini, Valentina Crivellari e Sofia Belluco

ROVIGO - L’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Rovigo ha consegnato nei giorni scorsi i tre riconoscimenti previsti dal Premio Tesi Infermieristiche, progetto con il quale il direttivo provinciale ogni anno si pone l’obiettivo di valorizzare lo sforzo intellettuale dell’infermiere neolaureato.

A salire sul podio di questa seconda edizione sono state le professioniste Giorgia Pellegrini, Valentina Crivellari e Sofia Belluco con le rispettive tesi universitarie relative all’anno accademico 2018/2019. La premiazione è avvenuta, nel rispetto delle norme anti-covid, a Rovigo presso la Sede dell’OPI alla presenza del presidente Marco Contro, del segretario Denis Piombo e della consigliera Francesca Pregnolato.

"Ringraziamo l’Opi di Rovigo – hanno commentato le vincitrici – per averci dato questa opportunità. Nessuna di noi tre si aspettava questo riconoscimento. Indipendentemente dalla posizione raggiunta siamo fiere e soddisfatte di questo premio che racchiude impegno e passione per la nostra professione. Ci auguriamo che i nostri lavori diventino uno spunto per la crescita professionale dei nostri colleghi”.

Pellegrini si è aggiudicata il primo premio del valore di cinquecento euro grazie alla tesi dal titolo “Il placebo nella cura dei pazienti psichiatrici: ruolo che ne riveste l’infermiere”. Relatore della tesi la dottoressa Elisabetta Gentili.

Crivellari si è posizionata al secondo posto aggiudicandosi il premio di trecento euro grazie all’elaborato “Le emergenze pediatriche e la loro gestione: indagine sulle conoscenze di genitori e insegnanti dell’istituto comprensivo di Loreo”. Relatore la dottoressa Marina Tumiati.

Terza classificata Sofia Belluco con il lavoro che le è valso il premio di duecento euro dal titolo “Studio pilota sull’efficacia delle schede di educazione del caregiver per la dimissione difficile a domicilio, presso l’UO di geriatria dell’Ospedale di Rovigo”. Relatore la dottoressa Erica Girotto.

“Questa edizione del Premio – hanno affermato i responsabili del Direttivo Opi – è stata influenzata dalla pandemia che ha ritardato i tempi di valutazione della Commissione e le modalità di premiazione. Un plauso alle vincitrici per gli ottimi lavori presentati, alle rispettive relatrici, tutte appartenenti al mondo infermieristico, e alla sede di Rovigo del Corso di Laurea in Infermieristica in quanto le colleghe Pellegrini, Crivellari e Belluco si sono laureate in tale contesto universitario, a testimonianza dell’alto livello formativo e intellettuale raggiunto dalla realtà infermieristica nel nostro territorio provinciale”.

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette