16/10/2021

IL PARERE

"Zaia sia coerente e condanni il fascismo nelle sedi istituzionali, non sui giornali”

Le parole dei consiglieri regionali PD: “Mai dimenticare l’orrore della Shoah, senza memoria non c’è futuro"

Per non dimenticare l'orrore: le iniziative

26/01/2021 - 19:45

L’orrore della Shoah dobbiamo averlo sempre in mente, perché senza memoria non c’è futuro. Lo scorso anno il Veneto ha approvato una legge che va in questa direzione e ne siamo orgogliosi perché è un provvedimento fortemente voluto dal PD. Al tempo stesso invitiamo però alla coerenza e al rispetto, in primis per le vittime: Zaia venga in aula quando ci sarà da votare la risoluzione della Lega contro ogni manifestazione di retaggio fascista o nazista annunciata dal consigliere Villanova”. È quanto affermano i rappresentanti del Partito Democratico a Palazzo Ferro Fini con la vicepresidente del Consiglio Francesca Zottis, il capogruppo Giacomo Possamai e i colleghi Anna Maria Bigon, Vanessa Camani, Jonatan Montanariello e Andrea Zanoni alla vigilia della Giornata della memoria. “Il fascismo è stato complice attivo della Shoah con le leggi razziali. Non si tratta di dare lezioni di democrazia, bensì di non accettare tutto passivamente: non è sufficiente dire sui giornali che il fascismo va condannato quando poi si liquida il caso Donazzan senza alcun provvedimento, accettando delle imbarazzanti scuse in cui non c’è una parola di critica sui danni prodotti dal fascismo al nostro Paese, leggi razziali incluse. Diciamo a Zaia che è necessario essere coerenti, sempre e comunque: quella presenza nella sua Giunta stona. La storia non ritorna se siamo in grado di ricordare, ma anche e soprattutto di agire.

Consiglieri regionali PD

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette