19/01/2021

IL LUTTO

Ci lascia Primo Fasolato ex segretario Fim-Cisl

Deceduto domenica scorsa a 73 anni, colpito dal Covid

Addio a Primo Fasolato ex segretario Fim-Cisl

PADOVA - E’ morto domenica scorsa all’ospedale Sant’Antonio colpito dal Covid, a soli 73 anni, Primo Fasolato, ex segretario Fim della Bassa Padovana e referente della Fnp Cisl per la zona termale. Malato da tempo, Fasolato aveva cominciato come operaio alle officine Carraro di Padova, assumendo ben presto il ruolo di delegato sindacale, poi alla Vema elettropompe e alla Capica. Nel 1977 è diventato operatore Fim della Bassa Padovana ed ha guidato il movimento dei metalmeccanici in quella zona difficile in tempi complicati, distinguendosi per la caparbietà con cui risolse numerose, complesse vertenze sindacali che consentirono il salvataggio di aziende come l’Utita (ora Komatsu), la Magrini Galileo (ora Schneider) e la De Angeli di Bagnoli.

Nel 1991 è entrato nella segreteria della Cisl della Bassa Padovana e dal 1993 è stato responsabile di zona della ricostituita unione sindacale provinciale Cisl Padova. Portò numerosi giovani a operare nel sindacato, creando una squadra compatta, grazie al suo carattere perseverante e alle sue capacità organizzative. Dal 2008, come pensionato, ha militato nella Fnp Cisl, rappresentando la categoria del pensionati nel bacino euganeo.

“Primo era uomo tenace, forgiato dalla lunga militanza sindacale”, ricorda Giulio Fortuni, dirigente della Fnp Cisl Padova-Rovigo. “Era una nostra colonna portante nel territorio del bacino termale e un punto di riferimento per tutta l’organizzazione dei pensionati. Ha saputo rappresentare come pochi la gente del suo territorio. A lui va tutta la nostra riconoscenza per aver saputo mantenere un rapporto franco con tutte le diversità che caratterizzano una grande organizzazione”. Lascia la moglie e tre figli.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette