01/03/2021

IL CASO

Amazon non rinnova il contatto al magazziniere che viveva in camper

Il racconto dell'uomo: "Penalizzato perché ho raccontato la mia storia"

Amazon non rinnova il contatto al magazziniere che viveva in camper

SAN BELLINO - Massimo Straccini, 58 anni, abitava nel parcheggio dello stabilimento di Rovigo perché non aveva le garanzie necessarie per ottenere un affitto: "Mai criticato l'azienda, ma il precariato", eppure a lui il contratto non glielo hanno rinnovato. "Vi prego datemi un lavoro, vorrei solo un po' di stabilità". E' l'appello disperato raccolto da La Repubblica

E' la storia del magazziniere di Amazon costretto a vivere nel parcheggio dello stabilimento di San Bellino perché, con il suo contratto di lavoro, non aveva le garanzie per ottenere un alloggio in affitto. E adesso è di nuovo disoccupato. Il contatto è scaduto e lui non è stato rinnovato. "Nella mia squadra sono l'unico a cui non l'hanno rinnovato - racconta a Repubblica - Temo di essere stato penalizzato perché ho raccontato la mia storia", dice rassegnato. 

"Non dico che sia stato una ritorsione - continua l'ex magazziniere - ci tengo solo a specificare che non ho mai criticato l’azienda che mi dava lavoro. Inoltre, non ero certo uno scansafatiche. Adesso vorrei lavorare ma so che non sarà facile a 58 anni. Anzi, ne approfitto per lanciare un appello: vi prego, datemi un lavoro. Vorrei soltanto trovare un po’ di stabilità".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette