17/05/2021

PANATHLON ROVIGO

Premio "Fair Play" a Tarè: aveva ritrovato e restituito un portafoglio con 1800 euro

Il riconoscimento alla grande atleta polesana per il suo senso civico

Il Panathlon premia Tarè Bergamo, aveva ritrovato e restituito un portafoglio con 1800 euro

ROVIGO - Il Panathlon di Rovigo ha conferito il premio “Fair play” a Tarè Miriam Bergamo, l’atleta che frequenta il liceo scientifico sportivo Paleocapa, campionessa di lancio del disco e del peso, già convocata in azzurro. Cerimonia all’aperto, viste le normative anti Covid-19 vigenti, in piazzetta Annonaria. Occasione per un rapido scambio di auguri natalizi dei soci del service, nella speranza di ritornare presto alle consuete conviviali.

Come ha ricordato il presidente del Panathlon di Rovigo Gianpaolo Milan, Tarè Miriam Bergamo “non è solo un esempio sotto il profilo sportivo, ma ha dato dimostrazione anche di grande senso civico”.

Il 30 dicembre dello scorso anno, a 15 anni, mentre tornava dagli allenamenti da Padova, sul treno, all’altezza di Stanghella ha ritrovato un portafogli di un uomo di 54 anni, all’interno la bellezza di 1.800 euro: Tarè non ci ha pensato due volte, appena arrivata a Rovigo si è presentata al comando della polizia locale, consegnando il portafogli.

La notizia ha fatto ben presto il giro della città, anche il sindaco Edoardo Gaffeo ha voluto ringraziarla. L’uomo che aveva perso il denaro, quando ha ricevuto la telefonata della polizia locale, quasi non ci credeva.

Il direttivo del Panathlon di Rovigo ha voluto premiare, con il massimo riconoscimento del club, l’atleta polesana.

Ad applaudirla anche gli alunni del liceo scientifico sportivo Paleocapa. Una famiglia legata allo sport quella di Tarè Miriam Bergamo. Nonno Vittorio Bergamo, storico tecnico di atletica a Rovigo, nonna Marilisa Zancanaro campionessa italiana pattinaggio corsa, ed è stata anche selezionata per i mondiali, il bisnonno Cesare Zancanaro è stato uno straordinario calciatore, allenatore del Calcio Rovigo, e preparatore atletico della Rugby Rovigo.

Tarè Miriam Bergamo, classe 2004, ha vinto 8 titoli regionali tra disco, peso e salto in alto, aggiudicandosi il trofeo Vimar come miglior risultato tecnico del campionato regionale.

Ha vinto il trofeo tricolore Kinder categoria ragazze di prove multiple a Senigallia (salto in lungo, peso e 60 metri). Ha vinto due titoli italiani nel lancio del disco categoria cadette. E’ stata anche convocata in nazionale a Grosseto, ma l’appuntamento è saltato per l’emergenza Covid-19.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette