29/11/2020

ROVIGO

Il Comune valuta l'acquisti di velobox, velox e telecamere

Con lo scopo di tutelare gli "utenti deboli della strada", come bambini, anziani, pedoni in genere e ciclisti

Arriva un nuovo velobox sulla provinciale

ROVIGO - Il sindaco Edoardo Gaffeo ha risposto alla interpellanza che gli aveva rivolto il consigliere comunale Antonio Rossini; quest'ultimo si era fatto portavoce delle richieste dei residenti di viale Oroboni, viale Tre Martiri, via della Pace, via Fuà Fusinato - in pratica  direttrici che attraversano il centro - segnalando come vi fossero grossi problemi di sicurezza, alla luce della velocità con la quale vengono attravesate, ogni giorno, da vari veicoli che non rispettano i limiti

Rossini aveva proposto, poi, come possibili soluzioni, varie opzioni: dalle telecamere, ai semafori intelligenti, ai velobox. Molte di queste, ha risposto il primo cittadino, non sono fattibili: le telecamere, infatti, non possono essere installate, come ha varie volte ricordato la Prefettura, su questa tipologia di strade; sui semafori intelligenti, invece, il ministero ha espresso perplessità e dubbi di legittimità.

Il che non significa che nulla verrà fatto, anzi: il sindaco ha ricordato come vi siano già in atto lavori di rifacimento della segnaletica stradale che hanno lo scopo proprio di tutelare al massimo i cosiddetti "utenti deboli della strada", come bambini, anziani, pedoni in genere e ciclisti.

Ragionando più a lungo termine e su tutta la rete viaria del Comune, il sindaco ha poi spiegato che, con le nuove disponibilità di bilancio, si valuteranno acquisti di velobox, velox e telecamere a scopo sanzionatorio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette