22/10/2020

CORONAVIRUS IN ITALIA

Divieto di sostare in piedi davanti ai locali

Introdotta una nuova norma nel Dpcm del 15 ottobre per evitare assembramenti

Saldi e musica in centro storico

ITALIA - Il Governo valuta di inserire nel nuovo Dpcm del prossimo 15 ottobre una norma che applichi il divieto di assembramento impedendo ai cittadini di sostare davanti a bar e ristoranti. Un freno alla movida che in molti luoghi è incontrollata e, dicono gli scienziati, è tra le cause principali del numero crescente ogni giorno di nuovi positivi - scrive Il Corriere. 

Il dialogo con i presidenti delle Regioni al momento prosegue, c’è la volontà di muoversi insieme per "evitare di arrivare al lockdown", come ha ribadito due giorni fa il Ministro della Salute Roberto Speranza. E dunque per gli interventi drastici nelle Regioni e gli spostamenti da una Regione all’altra gli eventuali provvedimenti restrittivi dovranno essere concordati con l’esecutivo.

Controlli e multe non sono finora serviti a evitare le aggregazioni di fronte a bar, ristoranti, pub tanto da trasformarsi in alcuni quartieri della movida in veri e propri assembramenti. Nel Dpcm si sta dunque pensando di inserire una norma che vieti la sosta di fronte ai locali. Secondo questa regola si potrà entrare nelle sale o rimanere all’aperto, purché si stia seduti al tavolo e si garantisca il distanziamento tra le persone. Se non c’è posto si deve andare via. Non si potrà stare in piedi all’aperto come accade in piazze e strade soprattutto la sera. E questo vale anche per i gruppi di giovani che si riuniscono nei parchi o in altri luoghi, anche se isolati.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette