27/10/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

500 tamponi a scuola: nessun positivo

Lo annuncia il direttore dell'Ulss 5 Anonio Compostella

ROVIGO - Gli aggiornamenti del direttore generale dell'Ulss 5 sul coronavirus: "negli ultimi giorni la situazione è leggermente migliorata dal punto di vista dei numeri.

Il focolaio della casa di cura di Porto Viro si sta congelando e sterilizzando. Le positività sia di degenti che di operatori sono giunte alla loro massima espresisone dal punto di vista del potenziale numerico, anche le ripercussioni a livello familiare.

Anche se sono stati giorni un po' più tranquilli, la situazione va continuamente monitorata perchè ora c'è il tema della scuola. Fino ad ora gli studenti sottoposti a tampone sono 500, per fortuna nessun positivo. Di questi solo 7 individuati a scuola come potenziali casi sospetti, tutti gli altri inviati dai pediatri perchè i genitori hanno riferito presenza di sintomi.

I pediatri non visitano i bambini, fanno un triage telefonico e li inviano direttamente a noi ad eseguire il tempone. Non c'è purtroppo il filtro del pediatra.

Sempre riguardo alla scuola, da ottobre saranno attivi quattro punti periferici ad accesso diretto che si aggiungono ai tre attuali: questo permetterà ai genitori di fare meno strada. 

Purtroppo i problemi arriveranno più avanti con le malattie stagionali e le prime febbri. Su questo tema, abbiamo ricevuto la prima dose di vaccino anti-influenzale che stiamo cominciando a distribuire, prima nelle case di riposo per ospiti e operatori, poi saranno distribuiti ai medici di medicina generale per la vaccinazione di soggetti a rischio e persone oltre i 60 anni".

Infine Compostella risponde da medico a chi dice che il coronavirus è come una normale influenza, con una battuta: "lo provi e poi dirà se è effettivamente così. Sono forme particolarmente gravi, che interessano prevalentente anziani ma che hanno portato alla morte anche giovani. Il covid ha una sintomatologia clinica che non è quella dell'influenza, porta a polmoniti e vasculiti a livello polmonare gravissime. Non è dal punto di vista clinico, nella sua evoluzione, sovrapponibile all'influenza. È una malattia importante che va tratta con attenzione, ma soprattutto va prevenuta."

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette