27/10/2020

LUTTO

L'ultimo saluto ad un grande prof

Bariani aveva insegnato ed era stato a capo del laboratorio Te.Si portando la ricerca a Rovigo

In tanti per l’addio al prof Bariani

ROVIGO - Ultimo saluto composto e commosso, ieri mattina, a San Bortolo per l’ultimo viaggio su questa terra del professor Paolo Francesco Bariani, ingegnere di altissimo livello e professore universitario di Rovigo. Bariani era stato trovato senza vita nella sua casa di montagna a Selva di Cadore, sabato scorso, a soli dieci giorni dal suo 71esimo compleanno. Il docente era cardiopatico e un malore gli è stato fatale.

Attorno alla chiesa, dove in tanti hanno voluto dare l’ultimo saluto all’uomo di scienza, molto stimato in città, c’erano i volontari della Protezione civile, che hanno misurato la febbre ai presenti alla cerimonia. Bariani era conosciuto per aver portato con il laboratorio Te.Si, a Rovigo, portando la ricerca ad alti livelli. Il professor Bariani era diventato professore ordinario presso l’Università di Padova, dove aveva studiato, nel 1985 all’età di 36 anni e ha svolto la sua attività accademica nel campo della ricerca e della didattica nel campo della Ingegneria manifatturiera. Ex “professore in visita” presso l’Università di Oxford, la Danish Technical University e l’Università del Rhode Island, ha poi ricoperto l’incarico di capo del Dipartimento di innovazione e gestione meccanica presso l’Università di Padova e, dal 2004 al 2011, direttore della Scuola di Dottorato in Ingegneria Industriale. Pubblicazioni, collaborazioni e progetti di ricerca sono illimitati. Bariani come ultimo incarico è stato professore ordinario di Tecnologie e sistemi di lavorazione dell’Università di Padova, dove coordinava il gruppo di ricerca “Precision manufacturing engineering” nel quale operavano più di 20 ricercatori.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette