05/12/2020

ADRIA

33enne ballerina accoltellata, due colleghe in carcere

L'avevano seguita dopo il lavoro, una di loro l'ha accoltellata e poi sono fuggite. Arrestate dai Carabinieri a Rovigo

Accoltellata, arrestate due ballerine

ADRIA - Due giovani dell’est arrestate dai Carabinieri del Norm di Rovigo con l’accusa di tentato omicidio nei confronti di una collega. Si sono concluse in poche ore le indagini dei militari dell’Arma della compagnia di Adria, insieme ai colleghi del Norm di Rovigo, chiamati a intervenire dopo la denuncia per un accoltellamento avvenuto nella città etrusca alle prime luci dell’alba di sabato scorso.

Vittima una ragazza rumena di 33 anni che, da quanto hanno ricostruito le indagini, è stata aggredita da due colleghe, e sorelle, che lavoravano con la stessa in un locale adriese. Da quanto si apprende una prima lite è avvenuta la serata precedente, il giovedì, tra le tre donne, per motivi che sono ancora al vaglio degli investigatori. E dovrebbe essere questo il movente visto che, la sera successiva, le due sorelle, al termine del lavoro in un orario dalle 5 alle 6 della mattina del sabato, hanno seguito la giovane rumena e, all’altezza del conservatorio di Adria lungo via Umberto Maddalena, l’hanno aggredita. A quanto si apprende, una sola delle due era armata con un’arma da taglio, forse un coltello, con la quale ha colpito almeno due volte la giovane collega, al busto e a un braccio. La stessa si è poi trascinata, perdendo molto sangue, lungo la strada dirigendosi in via Scalo. Ed è stato in quei frangenti che è riuscita a chiamare un’amica la quale, scesa per soccorrerla, ha contattato il 118.

La giovane rumena è stata immediatamente portata al pronto soccorso dell’ospedale di Adria e quindi operata. Le sue condizioni sono molto gravi, la prognosi è riservata e la ragazza è in coma farmacologico.

Nel frattempo le due colpevoli dell’aggressione si sono dirette in fretta e furia nel loro appartamento, hanno fatto i bagagli e se ne sono andate da Adria. Ma poche ore dopo sono state rintracciate dai militari del Norm di Rovigo alla stazione dei treni del capoluogo rodigino, pronte per partire e far perdere le loro tracce. Sono state così arrestate con l’accusa di tentato omicidio in concorso e portate nel carcere di Verona in attesa del processo per direttissima.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette