03/08/2021

VILLADOSE

Contributi per l'animazione estiva in paese

Calmierate le rette per partecipare alle iniziative rivolte a bambini e giovani

Contributi per l'animazione estiva in paese

19/07/2020 - 20:08

VILLADOSE - Continuano, nonostante gli ampi spazi a disposizione, le sedute virtuali e non aperte al pubblico del consiglio comunale di Villadose. Mentre in altri comuni polesani, le sedute sono tornate quasi alla normalità, a Villadose si insiste con la video conferenza. Anche per la seduta urgente avvenuta venerdì scorso. Il carattere dell’emergenza è stato motivato dall’osservanza dei termini per la ratifica delle delibere di giunta.

Il Covid è ancora protagonista delle scelte amministrative, infatti il Comune di Villadose ha prelevato cifre che erano state accantonate a bilancio per assumere un operaio “stradino” in grado di guidare macchinari agricoli. “Andrà ad aiutare - è stato spiegato - la squadra esterna sottoposta già a diminuzione di orario causa Covid, a cui si sommano le ferie estive”. Il Comune ha inoltre acquisito a bilancio 500 euro elargiti da Asm quale somma a supporto di situazione emergenziale, e sono stati inseriti nel capitolo buoni spesa per le persone in difficoltà.

L’ultimo punto all’ordine del giorno riguarda le animazioni estive: nel comune ne sono partite tre, la prima 0-6 anni condotta dalla cooperativa Raggio Verde, poi per i 6-14 anni ce ne sono state due: una condotta da animatori Uisp Rovigo e l’altra attiva presso il campo da rugby condotta da società Rugby Villadose. “Abbiamo voluto assicurare il servizio, che nel 2019 ha interessato 200 bimbi e vista la situazione abbiamo tentato di poter offrire il servizio ad almeno 100 bimbi. Nessuna delle due però avrebbbe potuto, da sola accogliere cento bambini per cui l’amministrazione ha appoggiato entrambe. Le presenze sono state inferiori alle aspettative, 15, Uisp, 50 presso Rugby Villadose”. La variazione n. 50 è servita per sostenere questa tipologia di interventi, ed ha consentito di acquisire a bilancio alcune cifre importanti, oltre 8 mila euro, provenienti dallo stato per i centri estivi, e necessarie per offrire il servizio con un costo calmierato. “Poi- ha spiegato il sindaco Alessio- abbiamo avuto contributo di 18 mila euro dalla Fondazione Cariparo su un progetto più articolato che non contava solo sull’animazione estiva, intesa in senso ludico, ma abbiamo inserito un’attività di supporto da attivare prima dell’inizio delle scuole per i bambini e ragazzi che hanno manifestato difficoltà con la didattica a distanza e lo stiamo organizzando con il polo scolastico”. La delibera è stata votata dall’unanimità. Il sindaco ha dato appuntamento per i primi di agosto per il prossimo consiglio uno degli ultimi visto prima delle elezioni del 20-21 settembre.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette