23/09/2020

LA NUOVA PROPOSTA

Il Grazette lancia la scuola di Calcio a 5

I baby talenti saranno seguiti dalla campionessa Sara Iturriaga

GRANZETTE CALCIO A 5 2019 (3)

ROVIGO - Dopo la storica promozione in Serie A della squadra Granzette femminile di calcio a 5, ecco che arriva un’altra grande novità in casa neroarancio: da settembre, infatti, partirà il nuovo settore giovanile di calcio a 5.

Ad illustrare questo nuovo progetto è Sara Iturriaga, giocatrice di caratura internazionale 5 e protagonista della scorsa stagione neroarancio. “La società qualche anno fa aveva istituito una seconda squadra giovanile femminile - racconta - ma poi per diverse ragioni quel progetto si è dovuto fermare ma l’intenzione di coltivare un settore giovanile non è mai venuta meno, così, con il mio arrivo e la mia esperienza, oggi questo progetto diventa realtà.

Ricordo che in un colloquio con la società nel 2019, negli occhi e nelle parole del nostro presidente Verza e soprattutto in quelli della nostra ds Dall’Ara, c’era una chiara visione: vedere bambini e bambine correre nel campo di calcio a 5. Così, ho detto ‘ci sono’ e con l’aiuto di una mia compagna di squadra, il sostegno della mia società ed un’amica, abbiamo deciso di creare qualcosa di nuovo”.

Il progetto è aperto a tutti, bambine e bambini dai 5 anni in su. Si svolgerà nella palestra di calcio a 5 di Granzette, in vicolo della Fornace 1, ma verrà utilizzato anche il campo da calcio esterno. I giorni di allenamento al momento sono ancora in fase di definizione, ma le attività si svolgeranno sicuramente in orario pomeridiano.

“In base all’età ed alle caratteristiche specifiche di ogni atleta - spiega ancora la Iturriaga - si individuano diversi obiettivi con una finalità comune: lo sviluppo integrale del giocatore nel quale, non solo si presta attenzione al lato sportivo tecnico, tattico e fisico, ma anche ai valori sportivi come il rispetto, lo sforzo, il sacrificio e la costanza”.

A seguire il progetto, lo stesso presidente Verza e il ds Dall’Ara, oltre alla Iturriaga: al suo fianco, “ci saranno giocatrici di Serie A, le mie compagne di squadra, come Sara Sinigaglia. Io mi occuperò della programmazione degli allenamenti - spiega la campionessa - e della messa in pratica ed anche dell’inserimento e promozione di questo sport nelle scuole locali. Ci tengo a sottolineare che studieremo attentamente le caratteristiche individuali dell'atleta per la creazione di gruppi di lavoro e squadre”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette