09/07/2020

CAVARZERE-ADRIA

"Fate ricorso contro le multe, quel velox non è ben visibile"

Attacco contro l'ultimo velox posizionato dall'amministrazione di Adria che entrerà in funzione domani

Da oggi il velox inizia a far danni

foto d'archivio

ADRIA - "Quell’autovelox è illegittimo e le multe sono contestabili": queste le affermazioni del consigliere comunale di minoranza Pierfrancesco Munari rispetto al nuovo autovelox installato lungo la strada regionale 516 Adria - Piove di Sacco, in località Campelli, entrerà in funzione a partire da domani e che dovrebbe controllare la velocità dei veicoli che provengono da Cavarzere.

Secondo il consigliere Munari però, l’apparecchio - posto in un punto non visibile agli automobilisti - non sarebbe a norma, per questo le multe possono essere contestabili: “L’articolo 142 comma 6 bis del codice della strada prevede che “le postazioni di controllo per il rilevamento della velocità devono essere ben visibili”. Anche la cassazione con diverse pronunce ha disciplinato che gli strumenti per il rilevamento della velocità non devono essere nascosti. - spiega Munari - È evidente che per i guidatori provenienti da Cavarzere vi sia un albero che impedisca di vedere l’autovelox. Se vi arrivano multe, contestatele perché quell’autovelox è illegittimo e di conseguenza le sanzioni sono nulle! Posizionare l’autovelox in quella posizione significa voler fare cassa e non prevenzione!”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette