05/07/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

Al via la maxi campagna di test sierologici al Censer

Ulss5 e Croce Rossa Italiana di Rovigo uniscono le forze

ROVIGO - È partita ieri, 11 giugno, la campagna di screening nella nuova sede del Censer di Rovigo. Tale screening riguarda tutte le categorie a rischio (Forze dell’Ordine, MMG/PLS, Farmacisti, ecc.) stabilite dai protocolli Regionali. È eseguito in collaborazione con la Croce Rossa Italiana – sezione di Rovigo; la prossima settimana prenderà il via la medesima attività nel Distretto 2, in collaborazione con la Croce Verde di Adria. In questo caso la sede dell’esecuzione sarà quella della Croce Verde. Ricordiamo che la campagna prevede l’esecuzione, per tutte le persone che vengono convocate, del test sierologico rapido. In caso di positività al test rapido viene immediatamente effettuato il tampone che è l’unico vero strumento di diagnosi.

Partirà invece la settimana prossima l’indagine sierologica, con il test sul sangue venoso, promossa dal Ministero della Salute e dall’Istat. Anche questa campagna è svolta in collaborazione con Croce Rossa Italiana. Il campione della Provincia di Rovigo interessa 508 persone: 60 di loro sono già state contattate e 15 hanno già confermato la disponibilità fissando un appuntamento per il prelievo.

"Siamo soddisfatti dei primi riscontri forniti dalle persone contattate – afferma il Presidente di Croce Rossa Rovigo, Alberto Indani – è importante capire che questa indagine è essenziale per avere una fotografia della situazione Italiana dell’epidemia". Alla presentazione della campagna, al Censer, oltre al presidente della Croce Rossa, erano presenti la dottoressa Giovanna Casale e la dottoressa Maria Antonella Gennaro.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette