03/08/2021

ADRIA

La comunità ricorda don Antonio Donà

Oggi ricorre il trigesimo della morte

Polesine in lacrime, Monsignor Antonio Donà è salito al cielo

31/05/2020 - 20:33

ADRIA - Ricorre oggi il trigesimo della scomparsa di monsignor Antonio Donà, spentosi all’alba del 1° maggio scorso a seguito di una malattia contro la quale aveva combattuto con grande sofferenza per diversi mesi. Aveva 74 anni.

La salma riposa nel cimitero di San Martino di Venezze. Il tanto amato sacerdote sarà ricordato in tutte le messe che vengono celebrate oggi in Cattedrale. Un’altra celebrazione in suffragio di monsignor Donà sarà celebrata sabato 13 giugno nella ricorrenza di Sant’Antonio di Padova, quindi onomastico del sacerdote scomparso, alle 19 in Cattedrale presieduta dal vescovo Pierantonio, alla presenza dei familiari e aperta a tutta la comunità.

Come si ricorderà il rito delle esequie è stato celebrato in forma strettamente privata dal momento che erano in vigore le norme restrittive per contrastare il contagio da Covid-19. Dal 18 maggio le messe sono nuovamente aperte alla presenza dei fedeli, sia pure con alcune restrizione e l’attenta osservanza di alcune regole, tuttavia in Cattedrale possono presenziare fino a 200 fedeli. Mons. Donà era arrivato in Cattedrale nel novembre 2016 per raccogliere l’eredità spirituale e pastorale di mons. Mario Furini, spentosi qualche mese prima: nonostante la breve presenza ha lasciato in parrocchia e in tutta la comunità adriese un segno profondo come “persona stupenda, semplice, umana, comprensiva e simpatica”, così lo ha ricordato il sindaco Omar Barbierato. Il prossimo mese avrebbe celebrato il giubileo sacerdotale essendo stato ordinato il 27 giugno 1970.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette