22/10/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

"Senza mascherina non si corre"

Lo spiega il Prefetto Maddalena De Luca

Prefetto: lo stallo fa male al Polesine

ROVIGO - E’ il tormentone di questi giorni: correre indossando la mascherina è, chiaramente, impresa improba. Così che molti hanno pensato bene di ritenere che, a quel punto, alla luce di questa difficoltà, fisiologica, fosse possibile correre senza mascherina. Nulla di più sbagliato, come spiega con chiarezza il prefetto di Rovigo, Maddalena De Luca, dopo una domenica che, tra l’altro, ha visto il personale della polizia locale multare, solo a Rovigo, sette persone che correvano senza mascherina. “E’ necessario avere la mascherina - spiega il prefetto di Rovigo - Si tratta di un presidio indispensabile che si deve indossare ogni volta che si esce di casa. C’è una ordinanza regionale che lo dice con chiarezza. Tra l’altro, dovremo usare a lungo le mascherine e questo non è assolutamente il momento giusto per cominciare a manifestare intolleranza”.

Lo scherma normativo, del resto, è estremamente chiaro: l’ultima ordinanza del presidente della Regione Luca Zaia prescrive che per ogni uscita da casa, a prescindere dalla durata, dalla distanza alla quale ci si spinge, dal motivo che ci porta a farla, deve essere accompagnata dalla mascherina e dai guanti. Solo questi ultimi possono essere sostituiti da una confezione di gel igienizzante per mani che si porta con sé. Ma la mascherina non può essere sostituita da nulla e deve sempre essere indossata.

La logica conseguenza di tutto questo è che, se non si riesce a correre con la mascherina, allora si fa a meno di correre, non di indossare la mascherina.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette