06/08/2021

CORONAVIRUS IN POLESINE

Ecco come fare la consegna a domicilio in sicurezza

Le indicazioni dell'Ulss per tutelare lavoratori e cittadini

Cibo da asporto sì, ma in sicurezza: le indicazioni dell'azienda sanitaria

10/04/2020 - 22:06

ROVIGO - L'Azienda Ulss 5 chiede la preziosa collaborazione degli operatori del sistema alimentare, le raccomandazioni in corso emanate dal servizio alimenti (Sian) per offrire tutti i supporti e i chiarimenti possibili a sostegno di questa come delle altre attività, anche in questo difficile momento. Infatti l’attuale emergenza economica, strettamente connessa a quella sanitaria, dovuta alla pandemia da Coronavirus, sta provocando dei significativi cambiamenti, anche nelle attività lavorative degli operatori del settore alimentare. E' così che un cospicuo numero di ristoratori della  nostra provincia, visto che ora non è più possibile effettuare la somministrazione in loco dei pasti prodotti, si sta attrezzando per il conferimento di questi a domicilio dei consumatori. Soprattutto poi in questo periodo, che vede le festività pasquali ormai imminenti ed in cui si denota un consistente impulso della domanda,  l’Azienda Ulss 5  ritiene quanto mai importante fornire delle brevi indicazioni operative che possano essere utili agli operatori per poter svolgere questa “nuova” attività nel rispetto delle regole fondamentali a garanzia ed a tutela della salute dei consumatori. 

Indicazioni operative per i servizi di ristorazione con consegna a domicilio a seguito dell’Emergenza da Coronavirus

Il confezionamento per la consegna a domicilio e il trasporto dei pasti e di prodotti alimentari non sono attività oggetto di ulteriore notifica sanitaria, né di comunicazione per l’aggiornamento della registrazione.

Il piano di autocontrollo dell’Azienda deve essere integrato con una specifica procedura sul confezionamento e sul trasporto a domicilio.

Nella stessa deve essere esplicitato quanto segue:

· La natura del packaging e tipologia dei contenitori che si intendono utilizzare: tenendo presente che  questi devono essere di materiale facilmente lavabile e sanificabile, per il mantenimento della temperatura ottimale ed essere certificati come idonei al contatto con alimenti;

· Come viene garantita la sanificazione dei veicoli e dei loro vani di carico, al fine di proteggere gli alimenti da fonti di contaminazione. Nel caso  in cui i  veicoli siano stati in precedenza adibiti al trasporto di altre merci o anche di animali d’affezione,  devono essere  accuratamente sanificati.

· Come vengono rispettate le temperature di conservazione previste per il mantenimento della catena del caldo e per il mantenimento della catena del freddo. A tal proposito si fa presente che non devono trascorrere, tra fine cottura delle pietanze e la loro consegna, più di 90 minuti.

Nell’ambito del piano di autocontrollo deve essere prevista una scheda di rilevazione delle Temperature che devono essere misurate con termometro a sonda al cuore dell’alimento e registrate sia a fine cottura, che almeno  al momento del conferimento  del pasto  nell’ultimo  punto di consegna di ciascun carico.

· Devono essere messe in atto le disposizioni in tema di etichettatura  per tutti gli alimenti consegnati (Reg.UE 1169/2011): in particolare è obbligatorio fornire al consumatore finale le indicazioni sugli allergeni indicati nell’Allegato II del Reg. UE 1169/2011 (qualsiasi sostanza o prodotto qualificato dallo stesso Regolamento come capace di provocare allergie e intolleranze alimentari); le sostanze allergeniche devono essere indicate per ciascun pasto consegnato.

·  L’OSA impegnato nella fase di confezionamento e consegna a domicilio deve mantenere uno standard elevato di pulizia personale.

Si ricorda infine di osservare, anche durante l’attività di confezionamento e di consegna,  le  misure per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus Covid-19 (vedasi Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro, 14 marzo 2020).

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette