24/09/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

Per Polesella 22mila euro per il sostegno alle spese alimentari

Il sindaco: "Stiamo lavorando con il resto della Giunta per capire quali siano le migliori modalità per la distribuzione"

115086

Il sindaco di Polesella Leonardo Raito

POLESELLA - L’ultimo provvedimento del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e l’ordinanza collegata del Ministro dell’Economia Gualtieri hanno messo a disposizione dei Comuni italiani fondi per il sostegno alle spese alimentari delle persone e delle famiglie in difficoltà. Il Comune di Polesella, in prima linea per la gestione dell’emergenza, ha visto riunirsi due volte, negli ultimi giorni, in videoconferenza la giunta comunale per affrontare gli indispensabili provvedimenti che dovranno contribuire ad alleggerire il peso dell’emergenza. Il sindaco di Polesella Leonardo Raito spiega le azioni degli ultimi giorni:

"Inizio da un grazie ai volontari della Protezione civile, ai miei assessori e consiglieri comunali che hanno prestato il loro lavoro per l’imbustamento e la consegna delle mascherine della Regione Veneto. Sta arrivando l’ultima fornitura per completare la consegna porta a porta a tutti i cittadini. Riceviamo anche aiuti privati con forniture da aziende che ci donano materiale. Un segnale tangibile e prezioso di solidarietà".

In merito alla verifica del rispetto delle disposizioni restrittive, il sindaco precisa:

"Ho tenuto una riunione con la polizia locale che sta attuando una preziosa azione di controllo del territorio. Non sono mancate verifiche su persone fermate in auto o a piedi. Nei prossimi giorni ci sarà un’ulteriore intensificazione dei controlli. Ringrazio anche i carabinieri della locale stazione per il loro prezioso lavoro che li vede ogni giorno su strada per il rispetto di regole fondamentali per contenere la diffusione del contagio".

I provvedimenti economici e sociali avranno preminenza nelle prossime settimane:

"Con la giunta abbiamo affrontato moltissime problematiche urgenti. Siamo in contatto costante con le scuole; stiamo studiando soluzioni per asilo nido e scuola dell’infanzia paritaria; stiamo vagliando le migliori modalità per mettere a disposizione le risorse per le spese alimentari. Si tratta di 22.000 euro concessi dal Governo come anticipazione sul fondo di solidarietà. Comunicheremo, non appena stabilite, tutte le decisioni prese. Per il resto abbiamo segnalato alla Provincia, che sta centralizzando, le possibili esigenze di sanificazione di marciapiedi ed aree pubbliche, anche se l’Istituto Superiore di Sanità ha comunicato non essere necessarie e che non ci sono evidenze scientifiche sull’efficacia dell’azione. Nel frattempo stiamo proseguendo anche le attività ordinarie con lo studio dei bandi di finanziamento, dei progetti, di tutto quello che potrà farci tornare presto alla normalità".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette