26/05/2020

CORONAVIRUS A ROVIGO

"Sindaco, metta a bilancio 250mila euro di fondo per le emergenze"

La richiesta al sindaco di Patrizio Bernardinello, consigliere comunale Partito Democratico

Gaffeo lancia la petizione contro lo spostamento del Tribunale

Il sindaco di Rovigo Edoardo Gaffeo

Con questo comunicato rendo pubblica una richiesta al Sindaco di Rovigo.

Non è per me una cosa consueta, ma credo sia necessario coinvolgere la cittadinanza in questo delicato passaggio.
Preciso che esprimo questa posizione per ragioni di coerenza personale ai valori in cui credo e parlo da Consigliere, senza che le mie affermazioni siano riferibili al ruolo che ricopro di Vice Segretario Provinciale del Partito Democratico, i cui organi non ho potuto coinvolgere per la difficoltà del momento.

Nella giornata di venerdì 27 Marzo si è tenuto un incontro con modalità telematiche dei Consiglieri Comunali del Partito Democratico. Nel corso dell'incontro è stato concordato un emendamento per rinforzare le risorse provenienti dal Governo per il sostegno a cittadini ed imprese, appostando Euro 250000 del bilancio comunale in un Fondo per le emergenze.

Non viviamo tempi ordinari, dopo questa emergenza sanitaria, tutti saremo costretti ad affrontare le enormi difficoltà che deriveranno dal blocco prolungato delle attività economiche e dalla difficile situazione di finanza pubblica, compressa tra l'aumento del debito pubblico deciso per affrontare l'emergenza e la diminuzione prevedibile delle entrate fiscali.

SERVE UN ATTO DI RESPONSABILITA' E CONSAPEVOLEZZA, non prevedere nel bilancio comunale per il 2020 le difficoltà straordinarie del futuro è un'operazione priva di razionalità. Il nostro impegno politico nel centrosinistra ha senso solo se stiamo dalla parte di chi ha maggior bisogno e questo stato di necessità in futuro sarà straordinariamente ampio. E' il momento di essere comunità. Se plaudiamo ai sanitari, la politica, dalle retrovie, non può far mancare il massimo sostegno alla nostra gente. Sulla base di questo assunto, oggi non ha alcun senso prevedere nel bilancio 2020 l'utilizzo di fondi per la manutenzione straordinaria dei parchi, la riforma degli uffici per organizzare i procedimenti per funzioni, anziché in forma gerarchica, la bretella Gentili, incarichi professionali per lavori ed attività differibili...

Qui non si tratta di tenere fede al programma quinquennale delineato, ci saranno momenti successivi per rispettare le priorità stabilite. Oggi dobbiamo IMPEGNARE TUTTO QUELLO CHE E' DIFFERIBILE, tutte le spese non obbligate, per dare una mano nei bisogni essenziali alle persone ed alle aziende, coinvolgendo in questa necessità anche le forze di minoranza in Consiglio Comunale. L'ipotesi di 250000 Euro aggiuntivi rispetto alle risorse che arriveranno dal Governo al Comune era ed è solo un inizio...

Mi risulta che questa richiesta non sia ancora stata accolta... Una delle obiezioni sollevate circa la difficoltà di spendere questa somma rilevante per l'attuale sospensione di molte attività amministrative è comprensibile, ma non tiene conto che nel prossimo semestre probabilmente il lavoro negli uffici pubblici riprenderà a pieno regime. QUESTI NON SONO TEMPI ORDINARI, prima ci sintonizziamo sulla dimensione presente e futura dell'emergenza, meglio sarà per tutti.

Patrizio Bernardinello, consigliere comunale Partito Democratico

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette