28/03/2020

ROVIGO

Maggio Rodigino, arrivano 34 richieste

Il Fondo per lo sviluppo del Polesine deciderà la programmazione solo a emergenza coronavirus conclusa

Maggio Rodigino, arrivano 34 richieste

ROVIGO - Il Covid 19 non ha fermato la speranza e la voglia di fare dei cittadini di Rovigo, che anzi sperano nell’arrivo di una primavera che metta fine alle paure e faccia esplodere la gioia di eventi e cultura. Si è chiuso infatti l’8 marzo il bando per partecipare con il proprio progetto al Maggio rodigino e sono state anche quest’anno numerose e qualificate le proposte pervenute attraverso l’apposito bando: in totale sono arrivate 34 richieste.

Associazioni e privati, non solo rodigini, ma anche da fuori provincia, hanno visto nel Maggio una opportunità, una occasione per mettere alla prova idee ed esperienze, una volontà di essere protagonisti nella “Primavera della cultura”. Le 34 proposte pervenute ora sono all’attenzione della apposita commissione che deciderà quali inserire nel cartellone di eventi di maggio. Manifestazioni sportive, concerti al chiuso e all’aperto, conferenze e tavole rotonde, un fiorire di eventi collaterali che insieme ai quattro festival (Sound on net del conservatorio Venezze; Festival Biblico; Deltacomics; e Rovigoracconta) arricchiranno il Maggio.

Non possiamo che essere soddisfatti degli esiti del bando - commenta il presidente della Fondazione Sviluppo del Polesine, promotrice del Maggio rodigino Virgilio Santato - e confortati a programmare nel migliore dei modi gli eventi, tutti per ritrovarci il 2 maggio ad inaugurare l’edizione 2020. Evidentemente, alla luce dei provvedimenti emergenziali in corso, una ulteriore auspicabile conferma sarà effettuata dopo il 3 aprile. Solo dopo questa data inizieremo a contattare le associazioni e a capire come muoverci”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette