15/08/2020

SALARA

Coronavirus, il Comune vara sconti a famiglie e imprese

Smart working per i dipendenti comunali per accudire i figli, taglio al trasporto scolastico e Tari differita

Coronavirus, il Comune vara sconti a famiglie e imprese

SALARA - Uno sconto sullo scuolabus per il prossimo anno scolastico, lo spostamento del pagamento della Tari al mese di maggio e servizi di consegna a domicilio di generi alimentari e farmaci per gli anziani: sono alcune delle misure facilitative per la popolazione che il Comune di Salara ha pensato di mettere in atto in questo momento di emergenza dovuto al diffondersi del coronavirus.

Non solo, la nuova amministrazione ha anche adottato lo smart working per i dipendenti comunali, come spiega il sindaco, Lucia Ghiotti: “Visto il prolungamento della chiusura delle scuole, che sta creando non pochi problemi organizzativi alle famiglie, stiamo pensando ad una rideterminazione del costo del trasporto scolastico effettuato con lo scuolabus degli alunni delle elementari e delle medie. Siccome le famiglie hanno già pagato l’importo dovuto per tutto l’anno scolastico, quantificheremo anche in base alla data di ripresa delle lezioni, l’importo di un bonus da scontare sulla rata del prossimo anno scolastico e il parziale rimborso per gli alunni che termineranno a giugno la terza media”.

“Per quanto riguarda la Tari - continua Lucia Ghiotti - sia per le famiglie che per le aziende (che in questo momento stanno soffrendo di più la negativa congiuntura economica) stiamo valutando di spostare la prima rata del pagamento nel mese di maggio invece che nel consueto mese di aprile. Le aziende e le attività commerciali beneficeranno ugualmente della riduzione a loro riservata per la regolarità nei pagamenti, anche nel caso di slittamento della prima rata a maggio”.

Ma si pensa anche a lavorare in sinergia con le associazioni, soprattutto per quel che riguarda l'assistenza alle fasce deboli della popolazione: “Per quanto riguarda la popolazione anziana, alla quale è stato consigliato di limitare le uscite da casa, ci stiamo organizzando nell’eventualità che la situazione peggiori e ci attiveremo, sia volontariamente noi stessi dell’amministrazione in prima linea coinvolgendo eventualmente le associazioni del paese, che insieme alla Protezione civile (con la quale siamo in filo diretto) a dare sollievo con la consegna a domicilio di generi di prima necessità e farmaci”, continua Ghiotti, che sottolinea anche come con delibera di giunta di venerdì l’amministrazione abbia adottato per la prima volta la modalità di lavoro agile (smart working) per i dipendenti che ne hanno fatto richiesta, e che si trovano ad accudire i figli visto il prolungamento della chiusura delle scuole.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette