31/03/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

Ecco la nuova tenda per il triage avanzato

I pazienti passeranno dalla tenda in modo da separare le situazioni a rischio da quelle ordinarie.

ROVIGO - Da giovedì, fuori dal Pronto Soccorso dell’ospedale di Rovigo, campeggia una grande tenda pneumatica allestita, nella mattinata di giovedì, dai volontari della Croce verde di Adria, con l’aiuto dei volontari della Croce Rossa di Rovigo.

Si tratta di una tenda riscaldabile utilizzata per eseguire un triage avanzato a tutti coloro che arrivano in ospedale, prima ancora dell’entrata al Pronto Soccorso. I pazienti passeranno dalla tenda in modo da separare le situazioni a rischio da quelle ordinarie. L’obiettivo è individuare tempestivamente le persone che hanno un quadro clinico riconducibile al coronavirus. A seconda della valutazione partiranno percorsi differenziati per accedere al Pronto Soccorso o al reparto di Malattie Infettive.

“Il personale della Croce Rossa, della Croce Verde, della Protezione Civile e personale dell’Ulss sarà presente all’interno della tenda - spiega il direttore generale Antonio Compostella durante il consueto bollettino di aggiornamento sul coronavirus in Polesine - Quando una persona entra verrà intervistata: le verrà chiesto, naturalmente nel rispetto della privacy, se ha avuto contatti con persone contagiate, se è stata nei luoghi attualmente a rischio, verrà misurata a distanza la temperatura. Se non ci sono problemi la persona prosegue verso il pronto soccorso dell’ospedale. Al contrario, se vi fosse qualche sospetto la persona segue un percorso diverso e viene reindirizzata al reparto malattie infettive”.

“La prima cosa che chiediamo a chi si presenta - raccontano i volontari all’interno della tenda - è di lavarsi le mani con il gel igienizzante e di rispettare le distanze. Dopo l’intervista, se il paziente risponde alla sintomatologia del coronavirus gli consegnamo una mascherina in attesa del trasferimento a Malattie Infettive”.

La tenda pneumatica, però, non è l’unica presente all’esterno del nostro ospedale. Ci sono infatti altre due tende, una adiacente utilizzata per effettuare tamponi per la ricerca del coronavirus in persone che vengono inviate dal resto territorio, tramite i medici di medicina di base; e una terza tenda che funge da base logistica di appoggio alle malattie infettive.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette