03/08/2020

PORTO VIRO

Veronese: "Periodo più difficile, ma c'è troppo allarmismo"

Il sindaco di Porto Viro: "Alcune misure causano un vero e proprio attacco all'economia locale e nazionale"

Veronese: "Periodo più difficile, ma c'è troppo allarmismo"

PORTO VIRO - “Forse è il periodo più difficile che io abbia mai vissuto come sindaco in questi oltre due anni, perché amministrare una città e rappresentare l’istituzione in questa situazione è davvero difficile. Sono sconcertata dal fatto che il nostro governo abbia più interesse ad informare gli organi di stampa piuttosto che le amministrazioni periferiche e locali. Così come non sono giustificabili a mio avviso le incongruenze evidenti nelle misure di contenimento e gestione dell’emergenza sanitaria”. Maura Veronese, primo cittadino di Porto Viro, affida questo pensiero alla sua pagina Facebook.

Il Coronavirus sta cambiando la quotidianità di tutti. Il primo cittadino precisa che presto sarà ufficializzato il nuovo decreto, ma che i media hanno divulgato i contenuti che invece vanno approfonditi. Sulla chiusura delle scuole, ad esempio, Veronese si chiede se la chiusura delle scuole fino al 15 marzo sia un termine ultimo o la cosa si protrarrà. “Non ho la competenza medica né scientifica per giudicare con cognizione di causa, ma credo sia comunque indicativo che non siano concordi neppure i 'tecnici' del settore: ciò che mi sembra chiaro è che si sia creato un allarmismo ormai fuori controllo, alcune misure causano un vero e proprio attacco all'economia locale e nazionale chiaramente, oltre che un problema di emarginazione sociale”. Veronese, dunque, spera che si torni presto alla normalità. “Invito tutti al rispetto di quanto sarà pubblicato nelle prossime ore, ma invito anche a uno sguardo positivo che, anche nella confusione e difficoltà, dobbiamo cercare di assumere”, conclude.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette