30/05/2020

OCCHIOBELLO

Piccoli vandali crescono: paese sotto scacco

I residenti chiedono la videosorveglianza, danni all'arredo urbano e schiamazzi tutta la notte

Piccoli vandali crescono: paese sotto scacco

OCCHIOBELLO - Ancora vandali in azione a Occhiobello. Non sembrano avere fine le scorribande serali e notturne messe a segno da gruppetti di ragazzini che, forse per noia o per ingannare il tempo, si divertono a disturbare la quiete pubblica, danneggiando spesso arredi urbani e vetture parcheggiate sulla strada. E’ successo anche nella giornata di martedì quando il solito gruppetto si è ritrovato nella piazza della chiesa, vicino al teatro, danneggiando gli arredi urbani e facendo confusione fino a tarda sera. A poco sono serviti i richiami di alcuni residenti che hanno preferito cercare di mettere fine a questa vicenda, intervenendo e ammonendoli verbalmente, sperando in una loro presa di coscienza. Qualcuno dei residenti ha anche postato su Facebook quello a cui aveva assistito personalmente, sperando nell’intervento dei genitori prima di avvisare le forze dell’ordine.

Immediati i commenti di altri concittadini. “A mio parere i carabinieri che suonano il campanello di casa portandomi il figlio per le orecchie perché faceva il vandalo sarebbe la giusta terapia d’urto, se poi si aggiunge l’addebito dei danni ancora meglio”. Altri occhiobellesi hanno anche ipotizzato che i ragazzi in questione potessero anche essere gli stessi che nella serata precedente, questa volta in via Trento, erano fermi in gruppo in mezzo alla strada, incuranti del passaggio delle automobili. Altri invece, pensano che fossero quelli che lo scorso sabato nel parco di via Gorizia, “hanno fatto il disastro fino alle 23.30. La videosorveglianza è l’unica soluzione. Le forze dell'ordine sono ridotte al lumicino e non possono garantire il controllo in un paese con 10mila abitanti”.

Qualcuno, nei giorni scorsi, ha anche trovato la propria automobile “tutta graffiata dalla parte del guidatore. Sono segni leggeri. Ma vogliamo fermare sto branco di delinquenti? Non hanno fatto abbastanza danni in giro per il paese?”. Sotto il post in questione, ovviamente, in molti hanno auspicato l’installazione delle telecamere di videosorveglianza, che potrebbero fungere da deterrente ma anche essere un ottimo sistema per documentare le scorribande e, finalmente, porre fine a questi atti vandalici che da tempo vengono messi a segno nel territorio comunale.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette