22/10/2020

SICUREZZA

Contro i vandali arrivano nuove telecamere

Il Comune investe sulla vigilanza e sugli occhi elettronici: coinvolte la Rotonda e piazza XX Settembre e non solo

fontana piazza xx settembre in funzione (10)

ROVIGO - Nuovi impianti di videosorveglianza, attivati grazie a un consistente impegno economico da parte del Comune di Rovigo. E impianti di videosorveglianza che, già esistenti, non erano però funzionanti e che, ora, sono stati riattivati. Un duplice investimento, da parte dell’amministrazione comunale, per il tramite di As2, la partecipata che eroga servizi tecnologici tra i quali, appunto, la videosorveglianza, ai vari Comuni del Polesine.

Da tempo, era nell’aria la necessità di un intervento nella zona di piazza XX Settembre e del tempio della Rotonda.

Qui, infatti, nei mesi scorsi e negli anni scorsi, si erano verificati episodi di vario tipo, ma tutti estremamente negativi e fonte di preoccupazione per residenti, forze dell’ordine e autorità.

C’erano stati veri e propri vandalismi, ai danni del tempio stesso, che era stato imbrattato e danneggiato, con alcune porte che erano state profondamente incise e sfregiate. Già in seguito a questo primo fenomeno, era stato chiesto un potenziamento della videosorveglianza in zona. Nel corso degli anni, poi, si sono susseguiti altri casi simili: lanci di bottiglie contro le abitazioni, con frammenti di vetro finiti anche sui terrazzi, oltre che un misterioso imbrattamento, con olio, del muretto in marmo che costeggia i giardinetti della piazza. Un danno consistente, per riparare il quale era stato necessario un intervento di pulizia a fondo.

Poi, oltre ai vandalismi, risse e scontri fisici. Una “resa dei conti” tra giovani marocchini e giovani albanesi, con anche lancio di bottiglie. E reati. Nelle estati scorse, infatti, ci sarebbero state almeno due rapine tra giovani e giovanissimi avvenute in questa zona, sulle quali aveva indagato il personale della squadra mobile, riuscendo a individuare i presunti responsabili.

Infine, una situazione di tensione persistente. Nel corso di un intervento, il personale delle forze dell’ordine era stato apertamente minacciato da vari ragazzi.

Ora, nell’area sono stati installati nuovi “occhi elettronici” per 41mila euro in totale. Inoltre, l’amministrazione comunale si è impegnata per il ripristino di altri impianti di videosorveglianza non più attivi, per vari motivi, investendo ulteriori 10mila euro.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette