31/03/2020

ADRIA

Piano degli interventi, Terrentin promette risposte

L'assessore ai lavori pubblici di Adria: "Risponderemo ai richiedenti delle varianti urbanistiche da inserire nel Piano degli Interventi"

Piano degli interventi, Terrentin promette risposte

ADRIA - L’assessore ai lavori pubblici e all’urbanistica Marco Terrentin annuncia che nelle prossime settimane, i richiedenti delle varianti urbanistiche da inserire nel Piano degli Interventi, riceveranno riscontri ed eventuali osservazioni sulle manifestazioni di interesse depositate in comune. “Successivamente si procederà di concerto con lo studio Tombolan a redigere le varie progettualità per definire le singole varianti che verranno poi adottate dal consiglio comunale - informa Terrentin - dopo la trattazione dal consesso pubblico, seguirà la pubblicazione degli atti per dare modo ai cittadini di presentare eventuali osservazioni che dovranno essere depositate nel giro di trenta giorni. Successivamente il consiglio comunale ne approverà i contenuti, prima della pubblicazione finale”.

“Parliamo di uno strumento strategico fondamentale per la pianificazione futura della città etrusca - sottolinea - che si inserisce nella visione complessiva che tiene conto dei fabbisogni della popolazione attuale per uno sviluppo sostenibile, della tutela delle risorse naturali, ambientali, per la valorizzazione dei beni storico-culturali-ambientali. Il tutto nel rispetto della legge regionale 14 del 2017 inerente al consumo di suolo. Normativa già approvata dall’amministrazione adriese in consiglio comunale”.

A rendere la città più accessibile ai cittadini in un’ottica di inclusione sociale, sarà l’avvio lavori dei Peba (Piani di eliminazione delle barriere architettoniche) strumenti finalizzati a rendere fruibili gli edifici e gli spazi pubblici a tutti i cittadini, attraverso una pianificazione e coordinazione degli interventi di accessibilità e il superamento delle barriere architettoniche insistenti sul territorio. I lavori, per i quali è previsto l’importo complessivo di 17mila euro, di cui 8.500 da fondi regionali e il resto da fondi comunali, partiranno dopo l’approvazione del bilancio comunale. “Un’amministrazione deve creare le condizioni per le quali le cose migliorino - commenta il sindaco Barbierato - ecco perché noi,come gruppo civico, continuiamo a lavorare e investire per il bene comune”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette