19/06/2021

ROSOLINA MARE

I big della canzone italiana per la finale di Amnesty International

l vincitore verrà premiato nella serata finale del festival di Rosolina Mare, il 19 luglio prossimo

I big della canzone italiana per la finale di Amnesty International

ROSOLINA - Annunciati i nomi dei dieci finalisti del premio Amnesty International Italia sezione Big per le migliori canzoni sui diritti umani. Sono in lizza in questa edizione, il cui ultimo atto sarà celebrato come al solito a Rosolina Mare, d’estate Brunori Sas con il brano “Al di là dell’amore”, Niccolò Fabi con “Io sono l’altro”, Levante con “Andrà tutto bene”, Fiorella Mannoia con “Il peso del coraggio”, Motta con “Dov’è l’Italia”, Willie Peyote con “Mostro”, Daniele Silvestri con “Qualcosa cambia”, Tre allegri ragazzi morti feat. Pierpaolo Capovilla con “Lavorare per il male”, Margherita Vicario con “Mandela”, The Zen Circus con “L’amore è una dittatura”. Il vincitore verrà premiato nella serata finale del festival di Rosolina Mare, il 19 luglio prossimo.

Nel frattempo proseguono le iscrizione per il concorso dedicato agli artisti emergenti: ultimi giorni, dunque, per partecipare al premio Mei Musplan. Per chi si iscrive entro il 16 marzo, infatti, c’è un’ulteriore opportunità per entrare tra gli otto semifinalisti di Rosolina. “Giusto qualche settimana fa Diodato ha trionfato al Festival di Sanremo - dicono gli organizzatori del premio di Amnesty International - un grande artista, una grande persona, un grande amico di Voci per la Libertà, di Amnesty International Italia e dei diritti umani. Il nostro grazie per il percorso fatto assieme in attesa di re incontrarlo per nuove avventure”.

Quindi, da parte dell’associazione umanitaria, non manca un appello: “Patrick George Zaky, attivista e ricercatore egiziano di 27 anni, si trova dall’8 febbraio in detenzione preventiva nella città di Mansoura, in Egitto - ricordano dal gruppo - Patrick è un prigioniero di coscienza detenuto esclusivamente per il suo lavoro sui diritti umani e per le opinioni politiche espresse sui social media. Chiediamo la sua immediata scarcerazione”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette