12/08/2020

PORTO VIRO

Naufragio della Norman Atlantic, processo slittato

Nel rogo del traghetto morirono una trentina di persone

Naufragio della Norman Atlantic, processo slittato

PORTO VIRO - E’ stata rinviata al prossimo 25 marzo la prima udienza del processo per il naufragio del traghetto Norman Atlantic, fissata per mercoledì 26 febbraio nell’aula bunker del tribunale di Bitonto, in provincia di Bari. Nel processo sono imputate 32 persone per i reati di cooperazione colposa in naufragio, omicidio colposo e lesioni colpose plurime oltre a numerose violazioni sulla sicurezza e al codice della navigazione. Oltre a Carlo Visentini della società Visemar di Porto Viro, proprietaria del traghetto, ci sono anche i due legali rappresentanti della greca Anek Lines, noleggiatrice della nave, sono a giudizio il comandante Argilio Giacomazzi, 26 membri dell’equipaggio e le due società. Le indagini della capitaneria di porto sono state coordinate dai pm Ettore Cardinali e Federico Perrone Capano.

Nel corso dell’udienza di ieri, in aula si è anche dato atto anche di alcune istanze di rinvio fatte pervenire da avvocati e imputati residenti nel Lodigiano e in altre “zone rosse” a causa dell’emergenza dettata dal coronavirus: tuttavia queste richieste non sono state prese in considerazione, perché il rinvio è stato preliminare. Anche i giornalisti, nonostante si trattasse di una udienza pubblica, sono stati invitati a restare fuori dall’aula per non affollarla ulteriormente, sulla base delle disposizioni per arginare l’emergenza coronavirus.

In udienza sono state inoltre anticipate nuove richieste di costituzione di parti civili da parte dei ministeri dei trasporti, dell’interno e dell’ambiente, della Protezione civile e di alcuni familiari delle vittime, che si aggiungerebbero alle 61 parti civili già costituite in udienza preliminare. Il naufragio del traghetto Norman Atlantic risale alla notte tra il 27 e il 28 dicembre 2014. Sul traghetto, subito dopo la partenza dalla Grecia, e prima dell’arrivo ad Ancona, porto di destinazione, scoppiò un incendio devastante. Le fiamme e il successivo naufragio provocarono nove vittime accertate, oltre a due corpi carbonizzati e non identificabili, oltre 19 dispersi e oltre 60 feriti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette