05/04/2020

L'INTERVISTA

Coronavirus, le precauzioni per difendersi

Le indicazioni di Francesco Noce, presidente dell'ordine dei medici di Rovigo

ROVIGO - "Purtroppo è accaduto ciò che si temeva. Anche nella nostra Regione si sono sviluppati i primi focolai e contagi
del Coronavinus. Gli Ordini dei Medici ed i Modici della Regione Veneto hanno dato da subito la loro disponibilità per l'applicazione delle misure di prevenzione c controllo delle infezioni da COVID -19 ancor prima che si verificassero focolai e contagi nella nostra Regione per evitare l'espandersi di una possibile epidemia" così recita la nota dell'ordine dei medici. "Il COVID-19 è un nuovo ceppo virale non identificato prima nell'uomo e si presenta con un corredo sintomatologico con febbreo, raffreddore, mal di gola, tosse e può evolvere in patologie più severe quali polmonite e difficoltà respiratorie. Allo stato attuale non esiste alcun vaccino o terapia specifica per proteggersi dal virus, se non l'isolamento delle persone affette per evitare l'espandersi del contagio".

Ecco le raccomandazioni utili al comportamento in caso della comparsa dei sintomi tipici del COVID-19: lavarsi spesso le mani, evitare il contatto con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute, tossire all'interno di un gomito o di un fazzoletto possibilmente monouso, non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani; non assumere farmaci antivirali ed antibiotici se non prescritti dal medico; pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro e alcool, usure una mascherina in caso di infezioni o se si assiste un malato, e in questo caso avere l'accortezza di non avvicinarsi a meno di un metro di distanza; evitare luoghi sovraffollati e soprattutto chiusi, areazione frequente degli ambienti.

"Sempre in questi casi raccomandiamo inoltre di evitare il ricorso al pronto Soccorso e sostare negli studi dei Medici, non muoversi dal proprio domicilio e telefonare invece al proprio medico curante che potrà dare tutte le indicazioni del caso, è inoltre a disposizione il 118 e per informazioni il numero verde della Regione Veneto 800462340 ed il numero telefonico 1500.
I Medici della nostra Regione, assieme a tutti gli Operatori della Sanità, ancor più impegnati nel loro lavoro anche con rischi per la loro salute personale, saranno sempre a fianco dei cittadini a tutela della loro salute" conclude la nota.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette