05/04/2020

Allarme Coronavirus

Assalto alle farmacie: a ruba mascherine e disinfettanti

A Rovigo scaffali vuoti. La massima precauzione tra i cittadini

Assalto alle farmacie: a ruba mascherine e disinfettanti

A ruba le mascherine e i disinfettanti

ROVIGO - I polesani hanno fatto scorta, come con l’acqua a fine ottobre del 2018, quando è saltato l’impianto di Boara Polesine e a Rovigo e dintorni non sgorgava più acqua dai rubinetti.

“Tutto esaurito, bisogna che aspettiamo i rifornimenti il prossimo lunedì”.

Anche nei negozi di prodotti sanitari e per l’igiene personale il refrain è stato lo stesso. E i prezzi, in qualche caso, sono anche aumentati repentinamente.

Tra i locali, invece, più di qualche commesso o barista, dietro al bancone, ha messo in via cautelativa la mascherina.

La corsa ai rifornimenti è già scattata nei giorni scorsi, ma dopo la scoperta del focolaio di Coronavirus a Vo’ Euganeo, il gel igienizzante per le mani, è diventato introvabile. Scaffali vuoti e scorte in esaurimento praticamente dovunque. I prezzi sono saliti in alcune farmacie, dove solitamente vengono venduti a tre euro. 

Tra le precauzioni indicate da medici e infettivologi, infatti, c’è la detersione delle mani. Lavarsi le mani (che potrebbero aver toccato oggetti contaminati, anche se la resistenza del virus sembrerebbe molto limitata nel tempo, al massimo pochi giorni, depotenziandosi già dopo 24 ore). Tra i consigli per evitare il contagio anche non toccarsi il viso (sempre perché le mani potrebbero ospitare il virus); in caso di sintomi, evitare di andare al pronto soccorso e chiamare il proprio medico o il 118.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette