08/07/2020

ROVIGO

Porte aperte per Palazzo Angeli

In occasione della Rovigo in love, sabato e domenica i volontari del Fai racconteranno la storia e le curiosità del palazzo ai curiosi

ROVIGO - Sabato e domenica la delegazione Fai di Rovigo sarà il supporter culturale della manifestazione Rovigo in Love, aprendo le porte di Palazzo Angeli. In contemporanea, sabato pomeriggio, a Rosolina si terrà la seconda tappa del percorso "Nella casa dell'artista", organizzata dal gruppo Fai Giovani.

"Tra la delegazione Fai di Rovigo - spiega la nota stampa di presentazione dell'evento - e gli organizzatori della manifestazione Rovigo in Love si è creata una piacevole collaborazione, che ha portato a realizzare un evento collaterale collegato alla rinomata corsa rodigina. Sabato 8 febbraio al pomeriggio, dalle 15 alle 18 e domenica 9 febbraio dalle 9 alle 18, infatti, sarà data l'opportunità di visitare palazzo Angeli, da poco adibito a sede del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Ferrara".

I volontari del Fai accompagneranno il pubblico all'interno del palazzo, illustrando le tappe storiche più importanti che hanno portato alla realizzazione di questo splendido fabbricato, e che l'hanno trasformato fino all'uso odierno, passeggiando tra le attuali aule e mostrando la bellezza delle decorazioni delle sue sale. La partecipazione è aperta a tutti, sia iscritti all'evento Rovigo in Love sia semplici curiosi delle bellezze storiche del nostro territorio, salvo prenotazione. 

Le prenotazioni online sono state aperte mercoledì scorso nei siti  www.eventbrite.it e www.faiprenotazioni.it, da sabato invece sarà possibile prenotare i posti rimanenti direttamente presso i banchetti a palazzo Angeli. Essendo impegnati direttamente nell'evento non sono garantite le prenotazioni telefoniche o via e-mail nelle giornate di sabato e domenica. L'ingresso avverrà dal corso del Popolo, dove i volontari del FaiI saranno pronti ad accogliervi nel cortile del palazzo dove si formeranno i gruppi di visita, che inizieranno ogni 15 minuti.

Il tutto è reso possibile grazie alla disponibilità di Unife, che ha concesso alla delegazione Fai di Rovigo i locali per questi due giorni d'evento e per merito dell'impegno in prima persona di Cinzia Sivier, di Rovigo in Love, sempre presente e disponibile.

Per l'occasione sarà chiesto un contributo di 3 euro che andrà a sostegno delle attività istituzionali del Fai, in particolar modo per il restauro di Palazzo Moroni a Bergamo, che secondo la programmazione aprirà al pubblico nella primavera del 2021. Per i partecipanti iscritti a Rovigo in Love invece la visita al palazzo viene offerta dai volontari Fai fino al 500esimo partecipante in uno spirito di collaborazione e amore per la cultura sotto tutti i suoi aspetti.

Altro aspetto importante di domenica sarà la viabilità, modificata in alcuni punti per permettere il passaggio in sicurezza della corsa, chiediamo quindi di organizzarsi e verificare i parcheggi e le eventuali strade chiuse al traffico per arrivare entro l'orario di prenotazione, eventuali spostamenti di orario saranno effettuabili in loco salvo disponibilità di posti, per permetterci di non creare ritardi vi chiediamo di essere sul posto 15 minuti prima dell'orario prenotato. 

Ricordiamo inoltre l'evento organizzato dal Gruppo Fai Giovani, che fa parte del percorso "Nella casa dell'artista", una serie di incontri per scoprire la vita, i pensieri, le idee e le tecniche di artisti contemporanei andando a trovarli direttamente nelle loro case e nei loro studi.

Sabato 8 febbraio alle ore 15.30 a Rosolina in via dell'Artigianato, i giovani del Fai presentano la vita di Giorgio Mazzon, artista versatile e poliedrico, purtroppo scomparso da qualche anno, che tanto ha amato il suo Delta. La sua casa/studio è ancora oggi pregna della sua arte e grazie alla disponibilità della moglie, che ne continua la diffusione della sua opera, il gruppo FAI Giovani trasporterà i curiosi attraverso il vortice delle sue opere.

Durante questo evento, aperto a tutti, sarà richiesto un contributo di 5 euro per gli iscritti FAI e di 8 euro per i non iscritti che saranno devoluti per le attività istituzionali del FAI. È possibile prenotarsi scrivendo una e-mail a rovigo@faigiovani.fondoambiente.itoppure per telefono al 320691577. La delegazione FAI di Rovigo invita, durante questi eventi, a farsi avanti a chiunque avesse piacere di collaborare e divenire un volontario FAI, le porte sono sempre aperte.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette