23/09/2020

TEATRO SOCIALE

Sul palco arriva "Io, Don Chisciotte"

Il primo appuntamento per la stagione di Danza sarà mercoledì 12 febbraio

51069

Il Teatro Sociale di Rovigo

ROVIGO - La Stagione di Danza del Teatro Sociale, vede mercoledì 12 febbraio alle 21,  il primo appuntamento con “Io, Don Chisciotte”. In scena il Balletto di Roma per la direzione artistica di Francesca Magnini e regia di Fabrizio Monteverde.

Fabrizio Monteverde firma una nuova versione coreografica del “Don Chisciotte” di Cervantes. Il protagonista non smette qui di incarnare la doppiezza, la “confusione” degli opposti. In bilico tra intenzioni logiche e azioni assurde, conquista la gloria imponendo la propria illusione sulla realtà: elemento disturbante e artefice del caos, ci dimostra che ognuno è sempre altro da quello che dice di essere in una società che, soprattutto per un Don Chisciotte poeta e mendicante come quello immaginato da Monteverde, è alla rovescia.

Un mondo sempre diverso, la cui verità si manifesta solo nella libertà di muoversi al suo interno; una libertà incondizionata che testimonia l’inseguimento di un sogno e il desiderio infinito di amare. Un Don Chisciotte bizzarro, folle cavaliere, che rappresenta la rivincita del senso “individuale” contro il dominio dell’astratta “universalità” delle leggi umane: una lotta contro i mulini a vento che diventa metafora della ricerca di un’identità, di quella persa dell’uomo fuori dal tempo e del guerriero che continua a combattere una guerra già finita.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette