03/08/2021

ROVIGO

La viceprefetto Pitrelli va in pensione

Dopo 38 anni in Prefettura a Rovigo, arriva il meritato riposo per Anna Antonella Pitrelli

La viceprefetto Pitrelli va in pensione

03/02/2020 - 20:38

ROVIGO - Dal 1° febbraio il viceprefetto Anna Antonella Pitrelli, dopo 38 anni di carriera nella Prefettura di Rovigo, sarà in pensione. Dirigente dell’Area I – Ordine e Sicurezza Pubblica – Protezione civile – Difesa Civile e Coordinamento del Soccorso Pubblico, è stata altresì Responsabile del II Settore della Prefettura, curando i servizi di Cittadinanza, Polizia Amministrativa, Espropriazioni, Depenalizzazione, Patenti, Ufficio stranieri, Ufficio invalidi civili ed Ufficio del contenzioso. È stata, inoltre, nominata commissario straordinario dei comuni di Ceregnano dal marzo al maggio 2006 e di Badia Polesine dal dicembre 2011 al maggio 2012.

Tra gli ultimi incarichi ricoperti si annoverano quello di Presidente della I Sottocommissione Elettorale Circondariale di Rovigo; di Presidente della Commissione Esaminatrice per il rilascio di certificati di idoneità e della patente di abilitazione all’impegno dei gas tossici; di Componente delle Commissioni Scarto atti d’archivio di numerosi uffici provinciali; di Componente del Gruppo Interforze Antimafia, del Gruppo Interforze per l’attuazione del progetto Macro, nonché del Cov – Comitato Operativo per la Viabilità.  

"Persona di sicura affidabilità ed umanità - la descrive la nota della Prefettura - dotata di fine preparazione giuridica, la dottoressa Pitrelli ha saputo farsi apprezzare oltre che per le sue elevate capacità professionali anche per il suo carattere sensibile e nel contempo fermo ed autorevole. Nel lavoro quotidiano ha sempre dimostrato, con lealtà e notevole spirito di sacrificio, un’incondizionata adesione alle missioni istituzionali curando, in particolare, i rapporti con le Forze dell’Ordine, i Comuni e la Provincia per quanto attiene alla sicurezza pubblica ed alla protezione civile, tematiche cui ha dedicato risorse di tempo, di studio e di intelligente dialettica nella ricerca delle soluzioni adeguate alla delicatezza dei problemi".

"La dottoressa Pitrelli è un dirigente che ha sempre goduto della massima stima e prestigio sia in ufficio che negli ambienti esterni e ha costituito un assoluto punto di riferimento sia per le Istituzioni, le Amministrazioni Locali e le  rappresentanze della società civile sia per i propri collaboratori, di cui ha sempre incrementato la responsabilizzazione ed il coinvolgimento, ottenendo così ottimi risultati".  

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette