01/12/2020

RUGBY ROVIGO DELTA

"Quarto Tempo" inizia nel segno del successo

Durante la prima puntata il coach Umberto Casellato commenta il derby di domenica

ROVIGO - Si può dire che il match di domenica scorsa, il derby tanto atteso contro il Petrarca, sia stato il match delle polemiche. Non solo una sconfitta per la Rugby Rovigo, che ha perso 19-16, ma anche tante questioni aperte che vedranno risposta nelle prossime settimane.

Prima la polemica per il costo del biglietto, portato con un rincaro a 20 euro, proprio perché la partita si giocava allo stadio della Guizza che conteneva solo mille posti. Una mossa che a molti tifosi è sembrata una penalizzazione nei confronti del tifo rodigino. E in effetti, rispetto ad altre partite, sono stati molto meno i tifosi rossoblú presenti all'evento.

Seconda questione, la bruttissima frattura alla mandibola riportata da Menniti Ippolito durante il match. L'arbitro non si è accorto di nulla, ma la Rugby Rovigo non ha dubbi: si è trattato di un fallo. Tanto che proprio domani pomeriggio la società presenterà ricorso al giudice sportivo. “La risposta arriverà la prossima settimana, ma si è trattato di un placcaggio alto a braccio aperto”, spiega coach Umberto Casellato durante la puntata di “Quarto Tempo”, la trasmissione che è andata in onda ieri pomeriggio su Facebook di “Rovigoindiretta”. “Purtroppo l'infortunio è molto grave e Menniti ne avrà per almeno due mesi - spiega il coach - Periodo in cui farà fatica anche ad allenarsi perché non è possibile intervenire con un’operazione chirurgica e una placca”.

Ma finché la giustizia fa il suo corso per la Rugby Rovigo è tempo di guardare avanti dato che sabato arriverà al Battaglini il Reggio Emilia, squadra seconda in classifica ad un solo punto dal Rovigo capolista. Una partita decisiva per i Bersaglieri: necessario il riscatto immediato dopo il ko di Padova.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette