04/07/2020

ROVIGO

"Giunta completamente fuori rotta su commercio e inquinamento"

Mattia Moretto, consigliere comunale di Fratelli d'Italia, commenta così le decisioni dell'amministrazione

Moretto: "Incredibile bloccare il traffico senza dirlo"

Mattia Moretto, capogruppo di Fratelli d'Italia in consiglio comunale a Rovigo

ROVIGO - "È di questi giorni l'idea dell'Amministrazione Comunale di allargare la Ztl e pensare alla chiusura del Corso Del Popolo. In fondo, da chi vuole ripercorre i passi dell'ex sindaco Merchiori c'era da aspettarselo. Se poi queste azioni nascono dalla volontà di incentivare il centro storico e combattere l'inquinamento, credo si sia completamente fuori rotta. La situazione del commercio in città è già drammatica e credo che, se queste idee diventassero realtà, la morte del centro storico e del suo commercio sarebbe solo questione di poche ore. La Piazza ha bisogno di tutt'altro. Occorre rendere Rovigo più attrattiva".

Lo spiega il consigliere comunale Mattia Moretto, capogruppo di Fratelli d'Italia in consiglio comunale, che interviene sulla questione della proposta, da parte dell'amministrazione comunale di Rovigo di estendere la zona a traffico limitato in centro città, inserendola tra le misure per il contenimento dello smog. Ad avviso di Moretto, sono altre le iniziative che servirebbero. "Incidere - spiega - per esempio, maggiormente con eventi e manifestazioni di qualità e con una seria e totale revisione del sistema di sostaSarebbe necessario incrementare i posti auto, a patto che essi siano gratuiti, allargare la zona a disco orario, introdurre il sabato gratuito, il ribasso delle tariffe orarie e una tariffa forfettaria agevolata per chi ha la necessità di sostare per diverse ore".

"Il Corso del Popolo è l'arteria principale della città e deve rimanere aperta. Proviamo a pensare al caos che si creerebbe nel voler attraversare da un capo all'altro la città, dovendo passare per vie e viuzze, con ovvia conseguenza l'aumento del tempo di percorrenza, traffico ed inquinamento. Credo che per farsi un'idea della bontà o meno di queste azioni, sarebbe il caso di parlare con qualche commerciante, gli highlander del centro che nonostante tutto cercano di andare avanti. Da questo confronto l'Amministrazione capirebbe che la linea da adottare è completamente diversa. Auspicando che tutto questo non si tramuti in fatti concreti, non si può non sottolineare come, ancora una volta, vi sia una totale scollatura tra le idee di questa sinistra e i reali bisogni della città".

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette