19/09/2020

LUSIA

Manca l'acqua: il sindaco chiude la scuola

Mercoledì mattina senza lezioni: l'ordinanza del sindaco per evitare disagi agli studenti

Manca l'acqua: il sindaco chiude la scuola

LUSIA - Scuole chiuse per un giorno a Lusia. Ieri mattina, infatti, il sindaco Luca Prando ha firmato l’ordinanza di chiusura del plesso scolastico comunale che raggruppa la scuola dell’infanzia De Amicis, la primaria Pighin e le scuole medie Fermi: mercoledì non suonerà la campanella e non si farà lezione.

Questo perché, a causa di alcuni lavori programmati sulla rete idrica, sarà temporaneamente interrotta la fornitura di acqua potabile anche nell’edificio scolastico. Dunque, il sindaco ha preferito chiudere la scuola e lasciare i bambini a casa, anche per valutazioni legate alle condizioni igieniche.

La decisione, infatti, è stata presa a seguito dell’avviso emanato da Acquevenete di sospensione dell’erogazione idrica per tutta la mattinata di mercoledì, per consentire i lavori di manutenzione sulla rete. Accertato anche da parte dell’Istituto Comprensivo di Lendinara, con una nota firmata dal dirigente scolastico, l’impossibilità di garantire il regolare svolgimento dell’attività scolastica, a causa della mancanza di acqua, il sindaco ha dunque preferito firmare l’ordinanza di chiusura della scuola.

Un modo per evitare disagi e problemi agli alunni stessi, ma anche alle famiglie e agli stessi insegnanti e a tutto il personale del plesso. Le lezioni riprenderanno, comunque, normalmente già da giovedì mattina.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette