21/10/2020

Qualità dell'aria

Lo smog insiste, rischio blocco auto

Domani potrebbe scattare lo stop al traffico

Smog oltre i limiti consentiti,  si avvicina il blocco del traffico

ROVIGO - Smog senza sosta su Rovigo e il Polesine. Ancora una giornata con la concentrazione delle polveri sottili che supera la soglia di guardia. E con lo sforamento rilevato dall’Arpav domenica scorsa sono saliti ad otto i giorni consecutivi dell’over soglia (cioè sopra i 50 microgrammi di polveri sottili per metro cubo d’aria).

E se si va ancora più o indietro gli sforamenti sono nove negli ultimi dieci giorni. Dallo scorso 27 dicembre, in pratica, l’aria a Rovigo è irrespirabile. E la cosa potrebbe portare domani ad un nuovo blocco del traffico, ad una limitazione della circolazione delle auto, con quelle più inquinanti costrette a rimanere in garage. Uno stop alle auto che sarebbe già entrato in vigore nei giorni scorsi se Rovigo, come altre città venete, non avesse sospeso l’ordinanza, per il periodo natalizio, che prevedeva lo stop in caso di quattro sforamenti consecutivi. Ma la tregua di Natale è finita con la Befana che tutte le feste si porta via, e quindi già oggi, o domani, potrebbe arrivare il blocco del traffico. Senza considerare che le previsioni del tempo non annunciano grossi cambiamenti, condizioni che sembrano poter mantenere la cappa di smog sull’intero bacino Padano.

Da domani, dunque, massima attenzione ai pannelli informativi lungo le strade rodigine e al sito web del Comune. In caso di accensione del semaforino arancione ci sarebbe l’entrata in vigore del blocco delle auto più inquinanti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette