31/03/2020

ADRIA

Il video appello degli amministratori contro i botti

L'assessore Sandra Moda e il consigliere comunale Enrico Bonato, assieme ai loro amici a quattro zampe, rivolgono un invito alla cittadinanza

ADRIA - Proibirli tout court non è possibile, come hanno ormai insegnato numerose pronunce dei Tar di tutta Italia. Del resto, se i cosiddetti "botti" di Capodanno sono di libera vendita, è difficile pensare che un sindaco, con una ordinanza, possa vietarli ovunque e senza distinzioni. Sono possibili, questo sì, limitazioni, ossia l'indicazione di luoghi dove non fare esplodere petardi ed evitare artifici pirotecnici. Soprattutto, però, vista anche la difficoltà di organizzare efficaci servizi di controllo nella notte dell'Ultimo dell'Anno, è normale che il principio ispiratore debba essere soprattutto il buonsenso.

Ed è proprio a questo che, ad Adria, ha scelto di appellarsi l'amministrazione comunale, che ha lanciato un doppio videoappello ai propri cittadini: se proprio necessario, usare con criterio i "botti", ricordando che questi hanno un effetto tremendo sui nostri amici animali, cani e gatti, soprattutto, ma in generale tutte le specie, anche quelle che vivono in libertà e che pure vivono l'ultimo giorno dell'anno come un supplizio.

Così, sia l'assessore Sandra Moda che il consigliere comunale Enrico Bonato si sono fatti riprendere ognuno col proprio gattone, lanciando un messaggio chiaro, rivolto a tutti: prima di fare scoppiare i botti, pensate agli animali.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette